Il sindaco firma l'ordinanza per l'accensione del riscaldamento

A partire da ieri, 15 ottobre, in tutti gli edifici pubblici e nelle abitazioni di Pescara si potranno accendere gli impianti di riscaldamento. L'ordinanza straordinaria è stata firmata dal sindaco a seguito del brusco calo delle temperature registrato negli ultimi giorni

A partire da ieri, 15 ottobre, è possibile accendere a Pescara gli impianti di riscaldamento. Lo ha fatto sapere il sindaco Mascia, che ha firmato l'ordinanza straordinaria che anticipa la data prevista di circa 15 giorni.

Mascia, infatti, a seguito dell'incontro con la Protezione Civile, ha autorizzato l'accensione in tutti gli edifici pubblici della città e nelle abitazioni, in quanto le previsioni meteorologiche indicano la possibilità che il maltempo e le temperature rigide possano persistere nel pescarese ancora per diversi giorni.

La temperatura interna non potrà superare i 18 gradi, fatta eccezione per gli ospedali; gli impianti potranno restare accesi dalle 5 del mattino fino alle ore 23.

L'ordinanza è valida fino al prossimo 15 aprile.
Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Valanga Hotel Rigopiano, i soccorritori: "Ci sono tanti morti"

    • Cronaca

      Neve e maltempo a Pescara e provincia: previsioni per il 19 gennaio

    • Cronaca

      Brittoli: morta coppia di anziani rimasta senza energia elettrica da 72 ore

    • Cronaca

      Nuovi problemi negli alloggi Ater dopo le ultime scosse di terremoto

    I più letti della settimana

    • Pescara, il fiume è esondato: allagamenti e strade chiuse

    • Valanga Hotel Rigopiano, parla l'uomo che ha ricevuto la richiesta di aiuto: "Giampiero era disperato"

    • Brittoli: morta coppia di anziani rimasta senza energia elettrica da 72 ore

    • Penne, crolla il tetto al supermercato Lidl: tragedia sfiorata

    • Valanga Hotel Rigopiano, i soccorritori: "Ci sono tanti morti"

    • Valanga Hotel Rigopiano, estratta la prima vittima

    Torna su
    IlPescara è in caricamento