Guerra dei Taxi Pescara Chieti: rissa sfiorata per un turista tedesco

Ancora tensione in aeroporto per la guerra fra i tassisti di Pescara e Chieti. Un turista sceso dal volo proveniente da Francoforte è salito su un taxi di un operatore chietino, scatenando l'ira dei pescaresi

Ancora tensione e scontri, per fortuna solo verbali, fra i tassisti di Pescara e Chieti all'aeroporto D'Abruzzo.

Un turista sceso dal volo di Francoforte, infatti, è salito sul taxi di un operatore chietino, scatenando le ire dei pescaresi che continuano a protestare per la presenza dei concorrenti teatini che utilizzano come radio taxi un prefisso con numero 085.

I tassisti di Pescara hanno addirittura accerchiato il taxi con il turista, impedendo di fatto l'uscita dallo scalo. E' stato necessario l'intervento della Polizia di Frontiera per riportare la calma.

Uritaxi sottolinea la gravità dei fatti accaduti nelle ultime settimane in aeroporto, parlando di una brutta figura per Pescara e l'aeroporto a livello nazionale, e chiede un intervento diretto della Regione con la sospesione per 60 giorni del decreto 58 del 2013, altrimenti sono pronti a nuove proteste eclatanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto, parla l'esperto: "Area ad alta pericolosità sismica"

  • Sabato 16 e domenica 17 novembre la festa è alle Porte

  • Terremoto oggi in Abruzzo, scossa avvertita anche a Pescara

  • Superenalotto, vinto a Pescara quasi mezzo milione di euro

  • Che fine ha fatto la Tiziano? Le tante trasformazioni della storica motonave che compie 49 anni

  • Pescara: è morto Egeo Marsilii, il "re" delle chiavi e delle serrature delle carceri italiane

Torna su
IlPescara è in caricamento