Non sfugge ai poliziotti, arrestato dopo una fuga rocambolesca per le strade cittadine

Un 34enne è finito in manette perché ha cercato di evitare gli agenti. Dalle successive verifiche è risultato che il giovane non poteva neanche guidare, essendo sprovvisto della patente perché mai conseguita

Se ne andava in giro per via Rio Sparto al volante di una Mercedes quando, notati gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine, ha cambiato improvvisamente senso di marcia e si dato alla fuga. Un comportamento sospetto che ha portato sùbito a un inseguimento da parte della Polizia, terminato dopo 15 minuti perché l’auto ha urtato una vettura in sosta e il conducente ha deciso di abbandonare il veicolo, tentando inutilmente di scappare a piedi.

E così, nella giornata di ieri, è finito in manette un 34enne noto alle forze dell'ordine, già sottoposto al regime carcerario nel penitenziario di San Donato con il permesso di uscire esclusivamente per svolgere l'attività lavorativa a Roseto degli Abruzzi.

Dalle successive verifiche è risultato che il giovane non poteva neanche guidare, essendo sprovvisto della patente perché mai conseguita.

Per questo motivo è stato arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale e riportato nella Casa Circondariale di Pescara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ristoratrice pescarese Marilena Di Stilio del locale "La Pecora Nera" si lancia nel mondo dei film per adulti

  • Cadavere di un uomo rinvenuto in un'automobile nell'area di risulta - FOTO -

  • Muore davanti alla moglie incinta ed alla figlia: dramma a Montesilvano

  • Pescara dà l'ultimo saluto alla storica edicolante del centro Mirella Mattioli

  • Rissa in via Verrotti a Montesilvano, intervengono forze dell'ordine e ambulanza

  • Giovane si lancia dal balcone per gioco e finisce in ospedale in gravi condizioni

Torna su
IlPescara è in caricamento