Francavilla: il comune rimuove le imbarcazioni abbandonate

Dopo la pulizia dei tratti di “spiaggia libera” avvenuta nelle settimane passate, il comune di Francavilla al Mare ha disposto la rimozione delle imbarcazioni abbandonate sulle spiagge con l’incarico degli operai comunali che hanno iniziato la demolizione e trasporto dei relitti

L'iniziativa è stata vista di buon occhio dai balneatori, turisti e residenti che hanno visto sgombrare dei corridoi di spiaggia mal curati, sporchi, maleodoranti e spesso nido di insetti e animali.

Oltre alla rimozione dei relitti, gli addetti ai lavori sono stati incaricati di sgombrare l’arenile da qualsiasi genere di materiale che intralciasse l’utilizzo delle aree adibite al rimessaggio delle imbarcazioni.

Qui è nato un disagio in molti cittadini che non sono stati messi al corrente dell'iniziativa. La divulgazione della notizia è stata affidata semplicemente ai quotidiani locali, così da lasciare i “non lettori” abituali in uno stato di interdizione.

Se correttamente informati i proprietari delle imbarcazioni avrebbero potuto presentarsi nella loro zona di interesse per evitare che la propria imbarcazione, pur se in cattivo stato, venisse rimossa dal demanio per essere demolita e portata in discarica.
Alessio Camplone
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo si toglie la vita, tragedia nel Pescarese

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Marsilio firma l'ordinanza sui protocolli di sicurezza per la fase 2, ecco le regole per il mare

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

Torna su
IlPescara è in caricamento