Francavilla: Blitz dei Nas al Santa Maria, intervento dopo la denuncia dei dipendenti

Perquisizione degli agenti della Nas presso la casa di cura Santa Maria di Francavilla al Mare. Il controllo è partito dopo che l'arma aveva ricevuto varie denunce dai dipendenti. Carenza di materiale e farmaci le accuse principali

I lavoratori della casa di cura di Santa Maria, proprietà del gruppo Angelini, hanno visto arrivare i Nas quasi con soddisfazione. La visita da parte degli agenti è arrivata in seguito alle varie proteste degli stessi dipendenti, denunce che sono arrivate direttamente all'assessore regionale alla sanità Lanfranco Venturoni.

La denuncia sottolineava diverse situazioni spiacevoli, su tutte la carenza di materiale e farmaci di fondamentale importanza per curare i pazienti.

Ad aggravare l'accusa ci sono mancati pagamenti a tutti i dipendenti, che, ormai, non ricevono il loro stipendio da cinque mensilità. E sarà quest'ultimo il motivo che "farà traboccare il vaso", dato che si prevede uno sciopero di massa.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo si toglie la vita, tragedia nel Pescarese

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Marsilio firma l'ordinanza sui protocolli di sicurezza per la fase 2, ecco le regole per il mare

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

Torna su
IlPescara è in caricamento