Foto pedopornografiche sulla piattaforma Kik: perquisizioni anche a Pescara

L'operazione, condotta dalla Polizia Postale del Veneto, ha coinvolto anche Pescara dove sono state eseguite delle perquisizioni e sequestri di materiale pedopornografico

Coinvolge anche Pescara l'operazione condotta dalla Polizia Postale e Telecomunicazioni “Veneto” e riguardante la detenzione e la condivisione di materiale pedopornografico. Sono state infatti indagate 10 persone su tutto il territorio italiano con perquisizioni e sequestri di foto anche a Pescara. Lo scambio del materiale avveniva attraverso la piattaforma di messaggistica Kik.

Uno degli indagati è minorenne, mentre un 22 di Vicenza ed un 47enne di Alessandria sono stati arrestati. Le altre province coinvolte sono Vicenza, Roma, Bari, Agrigento, Cremona, Alessandria e Venezia. Sequestrati numerosi dispositivi informatici utilizzati per archiviare le immagini ed i video e condividerli con altri utenti a conferma del coinvolgimento diretto di quasi tutti i soggetti indagati nel giro di scambio del materiale ritraente minori nudi o coinvolti in atti sessuali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pescara in lutto, è morto Andrea "lo sai" [FOTO]

  • Terremoto, parla l'esperto: "Area ad alta pericolosità sismica"

  • Aeroporto d'Abruzzo, pronto il bando per i nuovi voli: ecco le destinazioni

  • Terremoto oggi in Abruzzo, scossa avvertita anche a Pescara

  • Uomo ritrovato senza vita dalle unità cinofile di Abruzzo K9 [FOTO]

  • Sabato 16 e domenica 17 novembre la festa è alle Porte

Torna su
IlPescara è in caricamento