La pioggia ingrossa il fiume Pescara, scatta l'allerta rossa

Per il corso d'acqua cittadino il Centro Funzionale d'Abruzzo avvisa della "Comunicazione di superamento del livello di preallarme per il fiume Pescara"

foto di repertorio

La pioggia e la neve cadute nelle ultime ore sulla nostra regione hanno ingrossato diversi fiumi e tra questi anche il Pescara.
Per il corso d'acqua cittadino il Centro Funzionale d'Abruzzo avvisa della "Comunicazione di superamento del livello di preallarme per il fiume Pescara".

L'informativa a riguardo è di oggi, venerdì 27 marzo.

Il Centro Funzionale d’Abruzzo comunica che la lettura dei livelli idrometrici della rete in telemisura del fiume Pescara segnala il superamento della soglia di allarme e una graduale crescita. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Essendo in corso l'avviso di criticità numero 1 del 26 marzo 2020 e l'avviso di condizioni meteorologiche avverse e considerando le persistenti condizioni di tempo instabile, il Centro Funzionale raccomanda di mettere in atto le azioni previste nel Piano Comunale di Emergenza, in particolare di: 

  • attuare servizi di monitoraggio su aree esposte a rischio di allagamenti e/o a fenomeni gravitativi lungo l'asta fluviale anche attraverso il presidio territoriale e a mettere in atto le azioni previste dal Piano di Emergenza Comunale con particolare riferimento all'informazione della popolazione potenzialmente a rischio; 
  • attuare servizi di monitoraggio su aree esposte a rischio di allagamenti e/o a fenomeni gravitativi lungo il reticolo idrografico minore anche attraverso il presidio territoriale e a mettere in atto le azioni previste dal Piano di Emergenza Comunale con particolare riferimento all'informazione della popolazione potenzialmente a rischio; 
  • mettere in atto tutte le attività necessarie alla mitigazione del rischio (ad es. controllo dei sottopassi soggetti ad allagamento, verifica della pulizia delle caditoie); 
  • prestare particolare attenzione a sottopassaggi pedonali e veicolari nonché ad altro manufatto tendente a rapido allagamento. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I gilet arancioni manifestano a Pescara: “Cacciare Conte, sì a un nuovo parlamento”

  • Recuperata auto rubata a Pescara dopo inseguimento su autostrada A14 con veicolo abbandonato in discesa

  • Tragedia nell'ospedale di Pescara, uomo precipita dal settimo piano e muore

  • Febbo rassicura il settore dei giochi e scommesse: "Dalla conferenza Regioni è arrivato l'ok alla riapertura"

  • Titolare ubriaco di un locale della movida finisce nei guai: insulta e minaccia i poliziotti durante i controlli

  • Spunta la “tassa Covid” anche sulle auto: "Non pagate, è illegittima"

Torna su
IlPescara è in caricamento