Fidget spinner irregolari e poco sicuri: maxi sequestro dei Nas

I carabinieri dei Nas di Pescara hanno sequestrato oltre 2 mila pezzi di "fidget spinner", il gioco antistress molto diffuso fra i giovani, all'interno di diversi negozi etnici che li vendevano senza certificazione

Oltre 2 mila fidget spinner sequestrati dai carabinieri dei Nas di Pescara nell'ambito di alcuni controlli eseguiti nei negozi etnici del pescarese e del territorio regionale. Si tratta di quei piccoli giochi antistress molto diffusi fra gli adolescenti che però, come emerso dai controlli effettuati dai carabinieri, non erano provvisti di certificazioni CE e dunque potenzialmente poco sicuri per chi li utilizza.

BLITZ DEI NAS IN UN'OSTERIA

Sui prodotti viene riportata la dicitura "CE" che però fa riferimento a Cina Export, e dunque non rispetterebbe gli standard di conformità e sicurezza imposti dall'Unione Europea. Un tipo di fidget spinner con luci led colorate è stato inoltre immediatamente segnalato come pericoloso in quanto il vano batteria è facilmente accessibile contenedo piccole parti del gioco potenzialmente ingeribili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, allerta a Pescara: quarantena per alcune persone che hanno avuto contatti con pazienti infetti

  • Incidente mortale a Moscufo, identificate le quattro vittime

  • Schianto mortale nella notte, deceduti quattro uomini a Moscufo [FOTO]

  • Coronavirus, un paziente risulta positivo al test: primo caso in Abruzzo

  • Esce di strada e si ribalta, incidente mortale a Cepagatti [FOTO]

  • Coronavirus in Abruzzo, il direttore Parruti: "Non andate in pronto soccorso"

Torna su
IlPescara è in caricamento