Dramma del cavalcavia: Fausto Filippone ha sedato la figlia Ludovica prima di ucciderla

Le analisi condotte sul corpo della piccola confermano la presenza di benzodiazepine, una sostanza ansiolitica utilizzata per le sedazioni. Nell'auto del padre era stata trovata anche della cocaina

Ludovica è stata sedata dal padre prima di ucciderla lanciandola nel vuoto dal cavalcavia Alento. La conferma arriva dai primi risultati sugli esami tossicologici condotti dal medico legale D'Ovidio che ha condotto l'autopsia sul corpo della bimba, oltre che sui cadaveri del padre Fausto Filippone e della madre Marina Angrilli.

Nel sangue della bambina sono state trovate tracce importanti di benzodiazepine, una sostanza ansiolitica utilizzata per le sedazioni. Filippone dunque ha cercato di calmarla rendendola quasi incosciente del terribile destino che stava per stroncare la sua giovane vita.

L'ULTIMO SALUTO A LUDOVICA E MARINA

Ricordiamo che dall'esame scientifico dell'auto erano emerse tracce di cocaina in un bicchiere di plastica oltre ad una siringa recuperata durante i rilievi condotti dalla Polizia di Chieti. Nel sangue di Filippone e della Angrilli, invece, non risultano tracce di sostanze.

Potrebbe interessarti

  • Pescara, topo appare all'improvviso in via Milano [FOTO]

  • È vero che il bicarbonato aiuta a dimagrire?

  • Assegni familiari 2019: tutto quello che devi sapere

  • Come eliminare la sabbia in casa? Trucchi e consigli da provare

I più letti della settimana

  • Tragedia ad Ortona: morti annegati due fratelli di Montesilvano - FOTO -

  • San Valentino: muore per un malore durante il pranzo di Ferragosto

  • Paura a Pescara, bambino di 5 anni si perde in spiaggia

  • Si sente male mentre è in macchina e chiede aiuto, uomo morto in strada

  • Picchia il figlio di pochi anni davanti ai bagnanti, il racconto di un testimone

  • Esplode una bombola di gpl, paura a Città Sant’Angelo [FOTO]

Torna su
IlPescara è in caricamento