Farmacista pescarese sospesa per 45 giorni: irregolarità nelle ricette e pubblicità non autorizzate

L'ordine dei farmacisti della provincia di Pescara dopo una segnalazione ricevuta dai Nas, ha comminato il provvedimento disciplinare a carico della farmacista

Una farmacista pescarese è stata sospesa dall'esercizio della professione per una sanzione disciplinare comminata dall'ordine dei farmacisti della provincia di Pescara.

L'ordine, su segnalazione del Nas di Pescara, è intervenuto dopo un'ispezione condotta in una farmacia abruzzese dai carabinieri che hanno accertato alcune irregolarità, ovvero l'erogazione di medicinali con ricetta medica senza codice fiscale e cognome del paziente, e pubblicizzato attività e servizi sanitari ed autoanalisi. Per questo, la sospensione sarà di 45 giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Abruzzo, torna a salire il numero dei morti: 8 nuovi decessi, 3 sono del Pescarese

  • Rispetto delle misure anti coronavirus, l'Abruzzo è tra le regioni più virtuose

  • Controlli nelle case per verificare se si è residenti: "Non aprite la porta, è una truffa"

  • Coronavirus, altre cinque vittime in Abruzzo: tre sono del Pescarese

  • Coronavirus, Marsilio estende la zona rossa speciale anche all'area vestina: i comuni interessati

  • "Giuliano è volato in cielo", il triste annuncio del sindaco di Montesilvano

Torna su
IlPescara è in caricamento