Famiglia pescarese sommersa dai debiti salvata dagli usurai grazie all'Adiconsum

E' una storia a lieto fine quella che arriva da una famiglia della provincia di Pescara che, sommersa dai debiti delle rate da pagare per vari finanziamenti e mutui, ha rischiato di finire nelle mani degli usurai

Una storia di debiti finita bene quella di una famiglia della provincia di Pescara, raccontata dall'Adiconsum.

Il nucleo famigliare, composto dai due genitori e due figli maggiorenni, a partire dal 2004 ha contratto una serie di mutui e prestiti considerando la situazione economica stabile con il marito che ha un lavoro dipendente ben retribuito e la moglie che arrotonda con lavori saltuari.

Inizialmente contrae un mutuo per un terreno, mentre dopo due anni chiede un nuovo prestito per l'acquisto dell'arredamento. Altre spese impreviste e l'acquisto di una nuova auto portano la famiglia ad avere difficoltà economiche soprattutto quando il capofamiglia perde improvvisamente il lavoro.

Non riuscendo più a rimborsare i debiti, è impossibilitata anche a chiedere nuove liquidità a causa della segnalazione nella banca dati dei cattivi pagatori. A quel punto inizia a farsi avanti l'idea del prestito illegale da usurai, ma per fortuna l'Adiconsum interviene ed analizzando il caso riesce ad ottenere denaro grazie al fondo Antiusura del Ministero dell'Economia e Finanze. Ora la famiglia ha risolto il problema dell'emergenza di contanti e sta saldando il debito totale rimasto in 60 rate mensili.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I gilet arancioni manifestano a Pescara: “Cacciare Conte, sì a un nuovo parlamento”

  • Recuperata auto rubata a Pescara dopo inseguimento su autostrada A14 con veicolo abbandonato in discesa

  • Tragedia a Città Sant'Angelo, morta una bimba di 3 mesi e mezzo

  • Tragedia nell'ospedale di Pescara, uomo precipita dal settimo piano e muore

  • Febbo rassicura il settore dei giochi e scommesse: "Dalla conferenza Regioni è arrivato l'ok alla riapertura"

  • Sequestrate 10 auto nel parcheggio interno dell'aeroporto: l'assicurazione era scaduta

Torna su
IlPescara è in caricamento