Esplosione in un palazzo di Zanni, ecco la ricostruzione di quanto successo [FOTO-VIDEO]

I residenti dell'edificio, in preda al panico, hanno lanciato l'allarme segnalando la presunta caduta dell'ascensore

Un forte boato ha risvegliato la notte scorsa, poco prima delle ore 3, i residenti di un palazzo di via Carlo Alberto Dalla Chiesa nel rione Zanni a Pescara.
I residenti dell'edificio, in preda al panico, hanno lanciato l'allarme segnalando la presunta caduta dell'ascensore.

Ma in realtà nel corso degli accertamenti eseguiti questa mattina è stato appurato come si sia trattato quasi certamente di un'esplosione provocata da una bomba artigianale lasciata davanti al portone di ingresso di un appartamento del secondo piano-

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del Comando provinciale, la polizia (Squadra Volante, Scientifica e artificieri), i carabinieri, personale del 118, gli addetti di Ambiente spa e un operaio della ditta Schindler per la manutenzione. Come fanno sapere i vigili del fuoco all’atto dell’intervento è risultato che l’esplosione, dovuta a cause in fase di accertamento, ha provocato la rottura dei vetri delle finestre presenti a tutti i livelli della scala, a eccezione di quelli dei livelli sesto e settimo, nonché prodotto lo scardinamento delle porte di accesso di alcuni appartamenti del primo, secondo e terzo piano.

Il personale dei vigili del fuoco intervenuto ha effettuato le seguenti operazioni:

  • sgombero precauzionale degli occupanti il condominio ancora presenti nelle abitazioni;
  • verifica dell’assenza di persone coinvolte nell’incidente (nell’edificio e nell’ascensore);
  • disattivazione dell’alimentazione elettrica a servizio dell’impianto ascensore;
  • ricognizione visiva dello stato dei luoghi per la verifica di possibili danni strutturali
  • rimozione dei vetri pericolanti e assistenza al personale della ditta addetta alla pulizia urbana, per il recupero di vetri e calcinacci, sia nel vano scala che sulla strada prospiciente l’edificio;
  • il personale ha infine provveduto a interdire utilizzo delle finestre del vano scala, prive di vetro di protezione, e delle porte di accesso al vano ascensore, mediante apposizione di nastro segnaletico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Marsilio firma l'ordinanza sui protocolli di sicurezza per la fase 2, ecco le regole per il mare

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

  • Movida Pescara, due persone denunciate per ubriachezza molesta e 9 multate perché senza mascherina

Torna su
IlPescara è in caricamento