Duplice omicidio a Pescara in via Tibullo: la dinamica e i nomi delle vittime

Secondo la ricostruzione fornita dal comandante del Nucleo Investigativo dei carabinieri Di Pietro e dal dirigente della Mobile Muriana, il delitto sarebbe avvenuto dopo un violento litigio fra le vittime ed un altro stranieri

Un violento litigio, finito con un raptus di follia omicida. Alla base del duplice omicidio avvenuto nel pomeriggio di oggi in via Tibullo ci sarebbe una discussione avvenuta nella mansarda al civico 25.

Le vittime sono Arkaiusz Miksza, pregiudicato polacco di 23 anni e la madre, Miksza Kristina, 54 anni polacca. A confermare la violenza del litigio le testimonianze dei vicini e dei residenti della zona, che hanno sentito rumori molto forti provenire dalla mansarda e delle urla. Subito dopo l'assassino è fuggito.

Il ragazzo ha precedenti per droga e dunque non si esclude un movente legato proprio a questo ambiente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Abruzzo, torna a salire il numero dei morti: 8 nuovi decessi, 3 sono del Pescarese

  • Rispetto delle misure anti coronavirus, l'Abruzzo è tra le regioni più virtuose

  • Controlli nelle case per verificare se si è residenti: "Non aprite la porta, è una truffa"

  • Coronavirus, altre cinque vittime in Abruzzo: tre sono del Pescarese

  • Coronavirus, Marsilio estende la zona rossa speciale anche all'area vestina: i comuni interessati

  • Coronavirus in Abruzzo, calano i contagi: 52 nuovi casi, i dati aggiornati

Torna su
IlPescara è in caricamento