Discarica Bussi: danni alle acque pari ad 8,5 miliardi di euro

Ammonterebbe ad otto miliardi e mezzo di euro il danno subito dalle acque superficiali a causa delle sostanze tossiche riversate a Bussi, in merito all'inchiesta sulla discarica. Il calcolo è stato fatto dal Ministero dell'Ambiente

Un danno per le acque superficiali pari ad 8,5 miliardi di euro.

Questo il calcolo fatto dal Ministero dell'Ambiente in merito all'inchiesta riguardante lo scarico di sostanze tossiche ed altamente inquinanti, avvenuto per anni nella discarica di Bussi.

Ieri c'è stata l'udienza preliminare del processo, durante la quale gli avvocati difensori della Solvay hanno depositato il documento riguardante la stima dei danni economici.

Per quanto riguarda invece i danni al terreno, la stima è di circa 800 milioni di euro complessivi.

Nell'inchiesta sugli scarichi abusivi ed illeciti delle sostanze nella discarica sono indagate 27 persone, fra cui anche l'ex presidente dell'Aca, Bruno Catena, l'ex presidente dell'Ato, Giorgio D'Ambrosio e alcuni amministratori della ex Montedison.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pescara, auto travolge famiglia di tre persone sul lungomare nord

  • Cade da un palazzo e finisce in ospedale con un politrauma

  • Jova Beach Party a Montesilvano, arriva il contributo economico della Regione Abruzzo

  • Quattro ristoranti di Pescara e provincia nella Guida Slow Food 2020, ecco quali

  • Spoltore, insospettabile beccato a spacciare dalla polizia: arrestato - FOTO -

  • Porta Nuova, pezzo di cornicione si stacca e colpisce un passante [FOTO]

Torna su
IlPescara è in caricamento