Discarica di Bussi, gli atti passano alla Corte d'assise d'appello

Il ricorso non può essere affrontato 'per saltum' dalla suprema Corte, ma dai giudici di secondo grado. Nel dicembre 2014 la Corte d'Assise di Chieti aveva assolto gli imputati della Montedison dal reato di avvelenamento delle acque

La Cassazione ha convertito in appello tutti i ricorsi presentati alla Suprema Corte nel procedimento per la discarica di Bussi sul Tirino. Le richieste dei 19 imputati e delle parti civili saranno adesso valutate dalla corte d'assise d'appello dell'Aquila, alla quale gli 'ermellini' della I sezione penale hanno assegnato la vicenda.

Nel dicembre 2014 la Corte d'Assise di Chieti aveva assolto gli imputati della Montedison dal reato di avvelenamento delle acque e, riguardo all'altro capo di imputazione, quello di disastro ambientale, i giudici di merito avevano derubricato il reato in disastro colposo, consentendo la maturazione della prescrizione.

In Cassazione aveva presentato ricorso il pm della Procura di Pescara contro la sentenza della Corte d'Assise di Chieti, saltando il ricorso in appello all'Aquila e chiedendo la riapertura del processo, ma la Cassazione, ieri, ha stabilito che il ricorso deve essere affrontato dai giudici di secondo grado e non 'per saltum' dalla suprema Corte.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Blitz interforze nell'area di risulta: controlli, multe e sequestri

    • Cronaca

      Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella incontra i volontari di Rigopiano

    • Incidenti stradali

      Attraversa la strada e viene investito da un'auto, anziano finisce in ospedale 

    • Cronaca

      Mauro non c'è più, ma i suoi organi faranno vivere ancora 9 persone

    I più letti della settimana

    • Droga ed irregolarità amministrative: chiuso dalla Polizia il club Qube

    • Marijuana in "barattolo": beccato giovane spacciatore

    • Falsi incidenti per truffare assicurazioni: maxi inchiesta della Polizia, 154 indagati

    • Loreto: lite fra zio e nipote finisce a coltellate

    • Semaforo killer a Montesilvano, in arrivo timer e luci per avvisare gli automobilisti

    • Travolto da un'auto in via Silvio Pellico: morto l'ex sindaco Carlo Pace

    Torna su
    IlPescara è in caricamento