Crollo dell'hotel Rigopiano, chiesto il processo per 25 persone

Tra loro ci sono l'ex prefetto Francesco Provolo, l'ex presidente della Provincia Antonio Di Marco e il sindaco di Farindola Ilario Lacchetta. Ora il Gup, in sede di udienza preliminare, dovrà pronunciarsi al riguardo

Nell'ambito dell'inchiesta sul crollo dell'Hotel Rigopiano, il Procuratore di Pescara Massimiliano Serpi e il pm Andrea Papalia hanno firmato 25 richieste di rinvio a giudizio. 

Tra i nomi figurano:

  • l'ex prefetto di Pescara Francesco Provolo
  • l'ex presidente della Provincia Antonio Di Marco
  • il sindaco di Farindola Ilario Lacchetta

Ora il Gup, in sede di udienza preliminare, dovrà pronunciarsi al riguardo. Le indagini, compiute dai carabinieri forestali, vertono principalmente su:

  • mancata realizzazione della Carta valanghe
  • inadempienze su manutenzione e sgombero delle strade d'accesso all'hotel
  • tardivo allestimento del Centro coordinamento soccorsi

La Procura della Repubblica di Pescara ipotizza vari reati:

  • crollo di costruzioni o altri disastri colposi
  • omicidio e lesioni colpose
  • abuso d'ufficio
  • falso ideologico

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Aeroporto d'Abruzzo diventa hub nazionale: sì all'allungamento della pista

  • Montesilvano, donna colpita alla testa da una pietra: la ricostruzione dei fatti

  • Incidente frontale nel Pescarese, ferita gravemente una ragazza

  • Francesco Totti a Pescara, la Rete impazzisce per il Capitano [FOTO]

  • Sequestrati 10 mila litri di gasolio, 3 persone nei guai per contrabbando di carburante

  • Pescara, Spaccio di droga al "Ferro di Cavallo": arrestate dieci persone

Torna su
IlPescara è in caricamento