Coppia morta nel fiume Orta: aggiornata l'udienza del processo

Si terrà il 20 febbraio 2020 la prossima udienza relativa al processo per la morte di Silvia D’Ercole e Giuseppe Pirocchi avvenuta nel fiume Orta il primo maggio 2017

Con la decisione di costituirsi in giudizio come responsabili civili da parte del Comune di Caramanico Terme e dell'ente Parco Majella, il giudice Colantonio del tribunale di Pescara ha deciso di rinviare al 12 febbraio 2020 l'udienza riguardante la morte della coppia di Scerni Silvia D’Ercole e Giuseppe Pirocchi, entrambi 32enni, avvenuta nel fiume Orta il primo maggio 2017.

COPPIA MUORE FRA LE RAPIDE DEL FIUME ORTA

In questo modo, il giudice intende dare ai familiari delle vittime ed ai responsabili civili il tempo di trovare eventualmente un accordo bonario per chiudere il procedimento. La coppia, lo ricordiamo, scivolò ed annegò nelle rapide del fiume in località Marmitte dei Giganti, nel territorio di Caramanico durante una gita assieme ad altre persone.

Imputati nel procedimento sono l'ex sindaco di Caramanico Terme Angelucci e l'ex direttore del parco nazionale della Majella Oremo Di Nino che potranno accedere ai riti alternativi in caso di accordo. Secondo l'accusa, la morte della coppia è riconducibile anche a gravi responsabilità oggettive legate alla mancanza di cartelli e segnalazioni dei pericoli in quel punto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, allerta a Pescara: quarantena per alcune persone che hanno avuto contatti con pazienti infetti

  • La ristoratrice pescarese Marilena Di Stilio del locale "La Pecora Nera" si lancia nel mondo dei film per adulti

  • Incidente mortale a Moscufo, identificate le quattro vittime

  • Schianto mortale nella notte, deceduti quattro uomini a Moscufo [FOTO]

  • Esce di strada e si ribalta, incidente mortale a Cepagatti [FOTO]

  • Coronavirus in Abruzzo, il direttore Parruti: "Non andate in pronto soccorso"

Torna su
IlPescara è in caricamento