Inchiesta "Il Vate", corruzione negli eventi e cultura in Regione: condannato ex assessore De Fanis

L'ex assessore regionale alla cultura Luigi De Fanis è stato condannato dal Tribunale di Pescara a sei anni e dieci mesi di reclusione nell'ambito dell'inchiesta denominata "Il Vate"

L'ex assessore regionale alla Cultura Luigi De Fanis è stato condannato a 6 anni e 10 mesi di reclusione nell'ambito del processo per l'inchiesta "Il Vate" riguardante irregolarità e favori nell'assegnazione di fondi per l'organizzazione di eventi. De Fanis è stato anche condannato all’interdizione perpetua dai pubblici uffici e all’interdizione legale durante l’esecuzione della pena. Inoltre dovrà riscarcire le parti civili ammesse, ovveor la Regione Abruzzo ed Andrea Mascitti, l'imprenditore che per primo denunciò De Fanis dando inizio all'inchiesta.

ARRESTATO L'ASSESSORE DE FANIS

L'ex assessore è stato assolto dai reati di corruzione e abuso d’ufficio mentre la condanna, nello specifico è per i i reati concussione, induzione e tentata induzione indebita a dare o promettere utilità peculato, truffa e falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici. De Fanis fu arrestato e passò 4 mesi ai domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Allerta meteo per Pescara e l'Abruzzo, l'avviso della Protezione Civile

  • Il programma televisivo 'Food Advisor' fa tappa a Pescara [VIDEO]

  • Uomo trovato senza vita in casa, il cane lo veglia e aggredisce suo fratello

  • Treni sospesi tra Pescara e Ancona per un animale investito

  • Meteo, le previsioni per Pescara e l'Abruzzo

  • Morto il commercialista Vittorio Cicconi, categoria in lutto

Torna su
IlPescara è in caricamento