Concorsi truccati nelle università, sarebbero coinvolti anche docenti dell'ateneo di Pescara-Chieti

L'operazione della Digos denominata "Università Bandita" che ha consentito di accertare l’esistenza di 27 concorsi truccati: 17 per professore ordinario, 4 per professore associato, 6 per ricercatore

Sarebbero coinvolti anche alcuni docenti dell'università G.d'Annunzio di Pescara-Chieti nell'operazione della Digos denominata "Università Bandita" che ha consentito di accertare l’esistenza di 27 concorsi truccati: 17 per professore ordinario, 4 per professore associato, 6 per ricercatore.

A condurre l'inchiesta è stata la Procura di Catania e la polizia ha eseguito un'ordinanza di sospensione dal servizio per il rettore dell’università etnea e per 9 docenti (con posizioni importanti all’interno dei dipartimenti) considerati, a vario titolo responsabili, dei reati di associazione a delinquere, corruzione, turbativa d’asta e altro.

Nell'ambito di questa operazione, sono anche in corso 41 perquisizioni nei confronti di altri indagati visto che nel procedimento sono complessivamente iscritti 40 professori delle università di Bologna, Cagliari, Catania, Catanzaro, Chieti-Pescara, Firenze, Messina, Milano, Napoli, Padova, Roma, Trieste, Venezia e Verona.

NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabiniere morto suicida in ufficio, ecco chi era la vittima

  • Lite tra famiglie per il pranzo all'Ikea, ferita bambina di 11 anni: tra i contendenti un pescarese

  • Incidente mortale autostrada A14, tratto chiuso verso Pescara

  • Dramma a Pescara, carabiniere si suicida in ufficio - FOTO -

  • Carabiniere morto suicida in ufficio, c'è sgomento tra i colleghi del Noe [FOTO-VIDEO]

  • Morto Aldo Lavorato, storico titolare della pizzeria "Regina" di via Mazzini

Torna su
IlPescara è in caricamento