Civitaquana, abortisce all'ottavo mese e nasconde il feto: arrestata 20enne

Una madre 20enne di Civitaquana è stata arrestata dai carabinieri di Penne con l'accusa di aver interrotto in una struttura non autorizzata una gravidanza all'ottavo mese, per poi occultare il cadavere del feto

Una 20enne di Civitaquana, P.P, è stata arrestata dai carabinieri di Penne in quanto avrebbe abortito fra il settimo ed ottavo mese in una struttura non accreditata, occultando il cadavere del bimbo con la complicità di altre persone che l'hanno aiutata ad interrompere la gravidanza.

L'indagine, particolarmente delicata e ancora in corso, ha portato al fermo della giovane e al successivo arresto. L'accusa è di infanticidio. Sposata con un marocchino di 28 anni, avrebbe coinvolto un ginecologo ed un infermiere in pensione, le cui posizioni sono ancora sotto indagine.

Sia la ragazza che la sua famiglia non hanno collaborato alle indagini.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Operaio cade da 4 metri, ricoverato in gravi condizioni a Pescara

  • Attualità

    Omeopatia, consulti medici gratuiti in tre studi di Pescara

  • Montesilvano

    Al via i lavori di riqualificazione in via Roma a Montesilvano, la strada chiude al traffico

  • Attualità

    Leonetta D'Amico di Spoltore festeggia i 100 anni con una buona azione per l'Ail

I più letti della settimana

  • Topo morto in una confezione di alimenti e carcasse dove si producono, titolare impresa denunciato

  • Le gemelle Fazzini di Città Sant'Angelo espulse nell'ultima puntata de "Il Collegio"

  • Raddoppiano i voli dell'aeroporto d'Abruzzo da aprile, tratte e dettagli

  • Pescara, rinvenuto cadavere in uno stabile abbandonato

  • Donna sorpresa all'aeroporto di Pescara con 63mila euro in contanti

  • Vende dolci di "produzione propria" che in realtà non lo sono, denunciato

Torna su
IlPescara è in caricamento