Civitaquana, abortisce all'ottavo mese e nasconde il feto: arrestata 20enne

Una madre 20enne di Civitaquana è stata arrestata dai carabinieri di Penne con l'accusa di aver interrotto in una struttura non autorizzata una gravidanza all'ottavo mese, per poi occultare il cadavere del feto

Una 20enne di Civitaquana, P.P, è stata arrestata dai carabinieri di Penne in quanto avrebbe abortito fra il settimo ed ottavo mese in una struttura non accreditata, occultando il cadavere del bimbo con la complicità di altre persone che l'hanno aiutata ad interrompere la gravidanza.

L'indagine, particolarmente delicata e ancora in corso, ha portato al fermo della giovane e al successivo arresto. L'accusa è di infanticidio. Sposata con un marocchino di 28 anni, avrebbe coinvolto un ginecologo ed un infermiere in pensione, le cui posizioni sono ancora sotto indagine.

Sia la ragazza che la sua famiglia non hanno collaborato alle indagini.

Potrebbe interessarti

  • Vacanze in vista? Come richiedere il passaporto e dove rinnovarlo

  • Le 5 paninoteche di Pescara da provare assolutamente

  • Case vacanza, ecco gli 8 consigli della Polizia Postale di Pescara per evitare truffe

  • Problema formiche? Ecco come allontanarle con rimedi naturali

I più letti della settimana

  • Uomo ritrovato morto a Pescara in un capannone abbandonato

  • Cerca di separare i genitori che litigano ma spinge il padre che cade e muore

  • Allarme bomba in pieno centro a Pescara, chiuso corso Vittorio Emanuele II

  • Silvi, schianto sulla statale 16: morto un centauro

  • Pescara, rapina violenta alla Gls: due arresti, uno è un dipendente della ditta di spedizioni

  • Fiori d'arancio per Massimo Oddo, l'ex allenatore del Pescara si è sposato

Torna su
IlPescara è in caricamento