Civitaquana, abortisce all'ottavo mese e nasconde il feto: arrestata 20enne

Una madre 20enne di Civitaquana è stata arrestata dai carabinieri di Penne con l'accusa di aver interrotto in una struttura non autorizzata una gravidanza all'ottavo mese, per poi occultare il cadavere del feto

Una 20enne di Civitaquana, P.P, è stata arrestata dai carabinieri di Penne in quanto avrebbe abortito fra il settimo ed ottavo mese in una struttura non accreditata, occultando il cadavere del bimbo con la complicità di altre persone che l'hanno aiutata ad interrompere la gravidanza.

L'indagine, particolarmente delicata e ancora in corso, ha portato al fermo della giovane e al successivo arresto. L'accusa è di infanticidio. Sposata con un marocchino di 28 anni, avrebbe coinvolto un ginecologo ed un infermiere in pensione, le cui posizioni sono ancora sotto indagine.

Sia la ragazza che la sua famiglia non hanno collaborato alle indagini.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Scritte razziste contro Patrick Guobadia, in 200 al presidio della Cgil Abruzzo

  • Elezioni Regionali 2019

    Elezioni Regionali Abruzzo, Marcozzi attacca la Lega e Salvini

  • Eventi

    Figli ed educazione: a Pescara un incontro con Stefano Rossi

  • Cronaca

    Paura a Moscufo: operaio si sente male, salvato con il defibrillatore

I più letti della settimana

  • Pescara, dramma ai Colli: due persone trovate morte in casa [FOTO]

  • Operazione Satellite, in manette 6 persone nel corso delle indagini sull'omicidio Neri [FOTO]

  • Indagini omicidio Alessandro Neri, in corso l'arresto di 6 persone

  • Tragedia a Spoltore, uomo accusa malore mentre balla e muore

  • Impazza in rete il videoclip girato a Pescara nel rione di Fontanelle

  • Arresti operazione "Satellite", il commento della madre di Alessandro Neri: "Confido nei carabinieri"

Torna su
IlPescara è in caricamento