Città Sant'Angelo piange suor Marisa Massaro: il ricordo del sindaco Perazzetti

La suora, storica educatrice dell'asilo del Divino Amore angolano, era tornata nel nord Italia una decina d'anni fa

Città Sant'Angelo piange suor Marisa Massaro, morta a Bergamo all'età di 67 anni. La suora infatti è stata educatrice per decenni nell'asilo del Divino Amore crescendo di fatto intere generazioni di angolani. Da qualche anno era tornata a vivere in Lombardia, la sua terra d'origine.

Il sindaco Perazzetti, nel dare la notizia della morte su Facebook, la ricorda con amore ed affetto sottolineando come sia stata una parte fondamentale ed integrante della comunità di Città Sant'Angelo:

Non sei stata una semplice suora, non sei stata una semplice educatrice, non sei stata una semplice angolana 
Sei stata una seconda madre per molte generazioni, sei stata una guida per tutti noi sin da piccoli. Sei stata insieme alla tua sorella di una vita per Citta Sant’Angelo vita. Citta Sant’Angelo oggi piange la morte di un pilastro della sua storia. Grazie suor Marisa prima o poi ci riabbracceremo

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Centinaia i commenti di cordoglio, dolore e affetto nei confronti della religiosa da parte dei concittadini angolani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo si toglie la vita, tragedia nel Pescarese

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Marsilio firma l'ordinanza sui protocolli di sicurezza per la fase 2, ecco le regole per il mare

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

Torna su
IlPescara è in caricamento