Dentro casa con generatore a scoppio e taniche di benzina, intervengono le forze dell'ordine

Ad allertare le forze dell'ordine sono stati alcuni residenti che hanno segnalato problemi nell'appartamento di un loro vicino in via Lago di Capestrano a Pescara

Polizia municipale, polizia, carabinieri e vigili del fuoco sono dovuti intervenire oggi pomeriggio, venerdì 15 febbraio, in via Lago di Capestrano nel rione Rancitelli a Pescara.
Ad allertare le forze dell'ordine sono stati alcuni residenti che hanno segnalato problemi nell'appartamento di un loro vicino, in particolare forte rumore, fumo e puzza di benzina.

Agenti e vigili del fuoco sono entrati nell'appartamento, dentro al quale vive un uomo sui 60 anni già noto alle forze dell'ordine, trovando un generatore a scoppio di medie dimensioni e delle taniche di benzina per riempire il serbatoio dello stesso. L'uomo teneva acceso il generatore, creando però pericolo per sé e per i vicini di casa, perché non ha l'allaccio alla corrente elettrica.

Sia il generatore che le taniche di benzina sono state messe in sicurezza dai vigili del fuoco e tolte da dentro l'abitazione. 

Potrebbe interessarti

  • Come pulire e igienizzare la lavatrice: consigli per un bucato perfetto

  • Case vacanza, ecco gli 8 consigli della Polizia Postale di Pescara per evitare truffe

  • Matrimoni all’aperto a Pescara e dintorni: le location più suggestive

  • I 6 migliori abiti da cerimonia estivi da non perdere

I più letti della settimana

  • Massimiliano Allegri a spasso per le vie del centro di Pescara [FOTO]

  • Uomo ritrovato morto a Pescara in un capannone abbandonato

  • Dal mare arriva un borsone con una cassaforte contenente portagioielli, la scoperta in spiaggia [FOTO]

  • Cerca di separare i genitori che litigano ma spinge il padre che cade e muore

  • Allarme bomba in pieno centro a Pescara, chiuso corso Vittorio Emanuele II

  • Pescara, rapina violenta alla Gls: due arresti, uno è un dipendente della ditta di spedizioni

Torna su
IlPescara è in caricamento