Strage di cani nel Pescarese, la denuncia di Animalisti Volontari: "Uccisi almeno 10-15 animali"

A segnalare questa situazione, con un post sulla propria pagina Facebook, è Animalisti Volontari Pescara

Sarebbero almeno 10-15 i cani uccisi negli ultimi mesi nel Pescarese, tra Pianella e Cepagatti.
A segnalare questa situazione, con un post sulla propria pagina Facebook, è Animalisti Volontari Pescara.

Questo quanto scritto nel post su Facebook:

«Pare che negli ultimi mesi sono stati uccisi almeno una decina/quindicina di cani tra Pianella e Cepagatti, di altri si segnalano scomparse sospette ma erano tutti quanti cani lasciati dormire all'aperto in case o terreni non recintati e alcuni tenuti a catena nonostante il divieto… Tutti a dare la colpa ai lupi ma nessuno li ha mai visti fare una cosa del genere, per essere precisi nessuno li ha proprio mai visti li intorno... invece alcuni mesi fa alcuni residenti accorsi subito nelle campagne attirati dai forti lamenti di un cagnolino hanno visto cani da pastore aggredirlo, pare, infatti, che ci sia un pastore solito pascolare le pecore tra Pianella, Cerratina e Castellana e che i suoi cani attaccano qualunque altro animale a tiro. Il cagnolino, in questo caso, era poco distante dal proprietario intento a bagnare le piante e i cani pastore a 50 metri circa si sono allontanati dal gregge e sono andati ad assalirlo lasciandolo aperto dalla testa alla pancia in un attimo, il piccolo è sopravvissuto solo grazie alla presenza del proprietario e dei residenti accorsi che, dopo aver messo in fuga i cani del pastore, lo hanno immediatamente portato dal veterinario, è stata anche fatta denuncia… se fosse stato solo o legato non avrebbe avuto scampo!».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Animalisti Volontari Pescara ricorda che «il lupo è tutelato da normative internazionali, comunitarie, nazionali e regionali, la maggior parte dei danni alla fauna selvatica è causata dai cani rinselvatichiti, a causa dell’abbandono, che singoli o in branco, possono attaccare il bestiame; le loro aggressioni sono spesso confuse con quelle dei lupi, che sono così colpiti illegalmente con esche avvelenate, lacci e tagliole, strumenti che non solo causano una morte lenta e dolorosa, ma rappresentano un pericolo anche per tanti altri animali che abitano le zone montane. Il “lupo cattivo” è solo quello delle favole, ma è anche un pregiudizio sempre in agguato, come in questo caso .. Non sono certo i lupi ad uccidere e far sparire i cani della zona ma il modo barbaro in cui vengono tenuti… soli… fuori … a catena …senza scampo qualunque sia la minaccia!».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serpente in mare morde bagnino a una mano, intervengono i carabinieri forestali

  • Dramma a Cappelle sul Tavo: si toglie la vita dopo la morte del figlio in un incidente

  • Poliziotta pescarese morta in casa, era madre di due figli

  • Violazione delle norme anti Covid sulla riviera, ecco gli interventi della polizia di Pescara

  • Affidamento degli eventi del Comune: arresti domiciliari per Di Pietrantonio e gli ex assessori Cuzzi e Di Carlo

  • Coronavirus, la Asl di Pescara lancia un appello per il plasma iperimmune: "Servono donatori"

Torna su
IlPescara è in caricamento