Vende dolci di "produzione propria" che in realtà non lo sono, denunciato

I militari dell'Arma hanno fatto visita in un bar, pasticceria, gelateria che vendeva dolci come "produzione propria" mentre invece erano di ditte terze

foto di repertorio

I carabinieri del Nas (nucleo antisofisticazione) di Pescara in azione in una serie di controlli che hanno portato alla scoperta di una tentata frode di prodotti dolciari in un'impresa del capoluogo adriatico.
In particolare, i militari dell'Arma hanno fatto visita in un bar, pasticceria, gelateria, di cui non è stato svelato il nome, che vendeva dolci come "produzione propria" mentre invece erano di ditte terze.

I prodotti venduti come propri ma in realtà venivano acquistati da ditte terze erano torta mimosa e zeppole, tipici di questo periodo.

Al termine degli accertamenti, i carabinieri hanno deferito il titolare dell’attività all’autorità giudiziaria, con l’accusa di aver detenuto per la vendita prodotti dolciari pubblicizzati come di “produzione propria”, mentre in realtà erano stati prodotti da ditte terze, condotta configurante il reato di “tentata frode in commercio”.

Potrebbe interessarti

  • Cosa sono le case di riposo e dove si trovano a Pescara e provincia

  • La scienza spiega perché le zanzare pungono soprattutto alcune persone

  • Pericolo zecche: come riconoscerle e difendersi

  • Celiachia: quali test fare per scoprire intolleranze o allergie

I più letti della settimana

  • L'autopsia non chiarisce le cause del decesso di Tiziano Paolucci, morto in strada dopo una lite

  • Maltempo, tromba marina davanti alla costa di Pescara [FOTO]

  • Annullato il concerto di Jovanotti a Vasto, la proposta del centrosinistra: "Il Jova Beach Party a Pescara"

  • Aeroporto, tre nuovi voli da Pescara per raggiungere le crociere di Costa: ecco quali

  • Cosa sono le case di riposo e dove si trovano a Pescara e provincia

  • Montesilvano, il Comune assume personale: al via il bando

Torna su
IlPescara è in caricamento