Autobus Gtm, i sindacati: "Danneggiati gli utenti"

I sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Faisa Cisal, Ugl Autoferro criticano le modifiche volute dalla Gtm ai percorsi di alcuni autobus e la scarsa informazione nei confronti dei cittadini

I sindacati intervengono in merito alla decisione della Gtm di modificare i percorsi e gli orari di alcune corse degli autobus urbani, criticando anche la scarsa informazione nei confronti dei cittadini.

"Altro colpo ad effetto della dirigenza GTM,  tanto per non smentirsi anche quest’anno sono riusciti a indispettire l’utenza, non solo per le modifiche di percorso con relativi disagi apportati alle linee 6,13,14,15, ma soprattutto, per un’ informazione a detta degli utenti, ritenuta INSUFFICCIENTE, limitata a semplici volantini esposti solo alcuni giorni prima dell’entrata in vigore dei suddetti cambiamenti.( Non tutti utilizzano internet per informarsi o leggono i giornali) Altra pessima comunicazione, riguarda la vendita di titoli a bordo mediante emettitrici automatiche, che sono entrate in funzione dopo 20 giorni l’annuncio." dichiarano i sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Faisa Cisal, Ugl Autoferro.

"Linea 6  SAMBUCETO-MONTESILVANO= Genitori di studenti frequentanti Ist. d’ Arte e ITIS, inviperiti per aver acquistato abbonamenti per la  linea 6, si accorgono che il Bus in partenza da Sambuceto non transita più innanzi alle scuole.

Linea 13 PESCARA-SAMBUCETO =  Per sopperire a ritardi sistematici, l’azienda decide di accorciare il percorso, transitando sul ponte del centro commerciale d’Abruzzo. Peccato! Gli ingorghi vengono generati, proprio per arrivare ai Centri Commerciali (Ipercoop, Saturn, Obi, Leroy Merlin).

Linea 15 STAZIONE CENTRALE-VILLAMAGNA(Fontanelle) = un percorso ad ostacoli, caratterizzato da continue svolte, tempo di percorrenza insufficiente. Conseguenze, tabelle di marcia non rispettate.

SILENZIO SINDACI AREA METROPOLITANA = Nessun commento da parte dei Sindaci, Assessori (viabilità) sulla qualità offerta dal trasporto pubblico locale, sicuramente rimasti abbagliati dal bilancio d’esercizio messo in rete dalla GTM, nel punto n°2 “Qualità Customer Satisfation”, in quanto l’azienda si avvale di Certificazione di Qualità ISO 9001 relative all’erogazione del servizio TPL, con il fine di trasferire il servizio alle esigenze del cittadino/utente attraverso prestazioni che incontrino sempre più la piena soddisfazione  e fiducia del cliente. Con la riorganizzazione dei servizi, entrati in vigore il 16/09/2013, gli utenti di via Tirino da semaforo S. Donato, fino a via S. Marco, nei giorni festivi restano senza servizio." proseguono i sindacati.

"A seguito dell’incontro effettuato dalle OO.SS. con la GTM, innanzi al Vice Prefetto Dott. Leonardo Bianco, al fine  di esperire la 2^ fase della procedure di raffreddamento e conciliazione, da parte del personale GTM, i sindacati vogliono ancora tentare di mantenere la pace sociale, incontreranno l’azienda per tentare la risoluzione dei problemi, martedì 24 settembre. Se l’incontro non produrrà esiti positivi si prevede un autunno caldo."

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Pescara usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come allontanare le cimici da casa ed evitare un’invasione

  • Rissa a colpi di bottiglie in un bar di viale Europa

  • Incidente sull'asse attrezzato, carambola tra 3 veicoli: un ferito [FOTO]

  • Blitz delle forze dell'ordine in contrada Giardino a Montesilvano Colle [FOTO]

  • Uomo ritrovato morto in casa a Montesilvano

  • Pescara, completamente ubriaca tampona un'altra auto e si dà alla fuga: beccata dalla polizia

Torna su
IlPescara è in caricamento