Auto distrutte nel parcheggio allagato, i dipendenti della Asl si rivolgono a un legale per il risarcimento

Trenta dipendenti dell'azienda sanitaria locale hanno dato incarico a un avvocato, Alfredo Di Pietro, per avanzare richiesta di risarcimento per i danni subiti

Sono in sostanza tutte da buttare le automobili che sono rimaste sommerse per ore sotto metri di acqua nel parcheggio, di proprietà del Comune di Pescara, adiacente all'ospedale, utilizzato dai dipendenti della Asl.

Trenta dipendenti dell'azienda sanitaria locale hanno dato incarico a un avvocato, Alfredo Di Pietro, per avanzare richiesta di risarcimento per i danni subiti.

Il legale ha già parlato con il sindaco che ha dato la massima disponibilità per contribuire a risolvere la vicenda essendo disposto anche a un incontro con chi si è ritrovato con l'auto distrutta. Le difficoltà del momento sono nel rimuovere i mezzi essendoci ancora un po' d'acqua ed essendo complicato reperire i carro attrezzi. Lunedì pomeriggio ci sarà una riunione nello studio per fare il punto della situazione e valutare come muoversi per ottenere un risarcimento. 

foto parcheggio ospedale pescara dipendenti asl  (2)-2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto, parla l'esperto: "Area ad alta pericolosità sismica"

  • Sabato 16 e domenica 17 novembre la festa è alle Porte

  • Terremoto oggi in Abruzzo, scossa avvertita anche a Pescara

  • Superenalotto, vinto a Pescara quasi mezzo milione di euro

  • Che fine ha fatto la Tiziano? Le tante trasformazioni della storica motonave che compie 49 anni

  • Pescara: è morto Egeo Marsilii, il "re" delle chiavi e delle serrature delle carceri italiane

Torna su
IlPescara è in caricamento