Assolto dall'accusa di violenza sessuale su minore insegnante di danza del Pescarese

Un maestro di danza di 34 anni è stato assolto dal tribunale di Pescara dall'accusa di violenza sessuale su una 12enne sua allieva

È stato assolto dal tribunale collegiale di Pescara in quanto il fatto non sussiste. Alla sbarra era finito un insegnante di danza di 34 anni della provincia di Pescara, accusato di violenza sessuale su minore. La presunta vittima sarebbe stata una sua allieva 12enne, che seguiva delle lezioni in una cittadina dell'entroterra pescarese, fra l'ottobre 2015 e il marzo 2016.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il pm aveva chiesto 4 anni e 6 mesi di reclusione in quanto la testimonianza della ragazzina era stata ritenuta affidabile ed attendibile, come stabilito anche dal perito nominato dal giudice. La 12enne aveva accusato il maestro di averla baciata, abbracciata, a più riprese palpeggiata e costretta a toccargli l'organo genitale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Google il report sugli spostamenti degli abruzzesi durante il Coronavirus: il 37% si muove ancora per lavoro

  • All'ospedale di Pescara diagnosi in 3 minuti per le polmoniti da Covid19 grazie ad un software donato da Petruzzi

  • Torna troppo tardi a casa dallo studio, avvocato multato di 550 euro dalla Guardia di Finanza

  • Lutto per l'Acqua&Sapone di calcio a 5: morto lo storico sponsor Antonello Bianco

  • Partorire al tempo del Coronavirus, ecco l'esperienza della neo mamma Federica Fusco

  • Coronavirus, Parruti ottimista: "A Pescara l'86% dei pazienti trattati con tocilizumab ha avuto un rapido miglioramento"

Torna su
IlPescara è in caricamento