Droga nascosta nei pannelli dell'auto, beccato e arrestato al casello di Bussi dell'autostrada

Il personale della Sottosezione polizia stradale di Pratola Peligna ha eseguito un controllo su due automobili ritenute sospette

Diversi chili di droga nascosti nei pannelli dell'automobile. 
Questa la scoperta fatta dalla polizia di Stato nel tardo pomeriggio di ieri, giovedì 14 marzo, nei pressi del casello di Bussi sul Tirino dell'autostrada A25.

Il personale della Sottosezione polizia stradale di Pratola Peligna ha eseguito un controllo su due automobili ritenute sospette.

Dalla prima ispezione, effettuata su una Fiat Panda nera, e sull'uomo alla guida, un 30enne di origine campana, non ha portato al rinvenimento di niente di illegale. Mentre dal secondo controllo, eseguito su una Lancia Y azzurra, al volante della quale c'era un 39enne di Roma, sono state riscontrate anomalie sui rivestimenti interne delle portiere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una volta rimossi i pannelli in tessuto, gli agenti della polizia stradale, hanno scoperto come fossero nascosti 14 panetti rivestiti di cellophane. Dal narcotest si è appurato come all'interno ci fossero più di otto chili di sostanza stupefacente, oltre due chili di cocaina e oltre sei chili di hashish.
Entrambi i conducenti sono stati denunciati all’autorità giudiziaria della Procura della Repubblica del tribunale di Pescara, che ha disposto l’arresto in flagranza per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti del 39enne romano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo si toglie la vita, tragedia nel Pescarese

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Marsilio firma l'ordinanza sui protocolli di sicurezza per la fase 2, ecco le regole per il mare

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

Torna su
IlPescara è in caricamento