Ragazza sorpresa alla stazione con oltre un chilo di droga, arrestata

Per questo motivo, i militari hanno tratto arresto la ragazza, una 23enne di nazionalità nigeriana

Una giovane donna è stata sorpresa con più di un chilo di droga dalla Guardia di Finanza all'uscita della stazione ferroviaria centrale di Pescara.
Per questo motivo, i militari hanno tratto arresto la ragazza, una 23enne di nazionalità nigeriana. 

La giovane è stata sottoposta a controllo da parte dei finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Pescara, nel corso dei consueti servizi di pattugliamento e perlustrazione nelle aree cittadine più a rischio, come l'area del terminal bus e il piazzale antistante la stazione.

La 23enne aveva con sé oltre un chilo di sostanze stupefacente, marijuana nello specifico, confezionata in un involucro impacchettato con cellophane trasparente e occultata all’interno di una borsa. La droga sequestrata sarebbe stata “immessa in commercio” sul mercato locale consentendo, agli spacciatori al minuto, di ricavarne almeno 15mila euro. La donna è stata tratta in arresto e, su disposizione del magistrato di turno della Procura della Repubblica di Pescara, sarà sottoposta a processo per direttissima in data odierna.

Come fanno sapere dal Comando provinciale delle Fiamme Gialle:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Con l’ultima operazione salgono a 10 (di cui 4 in stato di arresto) i soggetti rivenuti in possesso di sostanze stupefacenti, per oltre 20 chilogrammi, in particolar modo nella zona della stazione ferroviaria e del terminal degli autobus. L’operazione condotta dalle Fiamme Gialle si inserisce in un più ampio contesto di attività di prevenzione, disposto dal Comando Provinciale di Pescara, ulteriormente incrementato nel corso della stagione estiva, al fine di garantire maggior sicurezza nelle aree più sensibili del capoluogo (area di risulta, piazza Santa Caterina, Rancitelli, San Donato, Fontanelle e la zona della riviera)».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I gilet arancioni manifestano a Pescara: “Cacciare Conte, sì a un nuovo parlamento”

  • Recuperata auto rubata a Pescara dopo inseguimento su autostrada A14 con veicolo abbandonato in discesa

  • Tragedia a Città Sant'Angelo, morta una bimba di 3 mesi e mezzo

  • Tragedia nell'ospedale di Pescara, uomo precipita dal settimo piano e muore

  • Febbo rassicura il settore dei giochi e scommesse: "Dalla conferenza Regioni è arrivato l'ok alla riapertura"

  • Sequestrate 10 auto nel parcheggio interno dell'aeroporto: l'assicurazione era scaduta

Torna su
IlPescara è in caricamento