Picchia e accoltella alla gola un cliente che voleva comprare droga, arrestato giovane spacciatore di Pescara

Il 28enne è stato rintracciato dopo la denuncia di un uomo di 43 anni che si era recato da lui per acquistare della droga

Un giovane di Pescara di 28 anni, V.S., è stato tratto in arresto la notte scorsa, intorno alle ore 2, dalla polizia nel complesso "Ferro di Cavallo" a Rancitelli.
Il 28enne è stato rintracciato dopo la denuncia di un uomo di 43 anni che si era recato da lui per acquistare della droga.

Il 43enne dopo essersi recato al pronto soccorso dell'ospedale ha raccontato di aver subìto un'aggressione poche ore prima dal 28enne dal quale era andato per comprare sostanze stupefacenti.

Il ferito, un cittadino di nazionalità senegalese regolarmento residente nel capoluogo adriatico, ha riportato trauma cranico facciale, per una ferita lacero contusa alla bocca e per una ferita da taglio al collo perché colpito con pugni e con un coltello. È stato in seguito dimesso con una prognosi di 21 giorni salvo complicazioni. In base alla denuncia del 43enne sono state immediatamente avviate le indagini da parte della Squadra Mobile. L'uomo ha infatti riferito che ieri sera intorno alle ore 23, si era recato al “Ferro di Cavallo”, in via Tavo, per acquistare sostanza stupefacente. Come già avvenuto in altre occasioni, era andato a casa di un giovane, da lui conosciuto solo per nome, il quale, nelle fasi della trattativa per la vendita, dopo essersi vantato di essere più forte di lui, nonostante la differenza di corporatura e statura, improvvisamente lo ha colpito al volto con una serie di pugni, causandogli la rimozione della protesi dentaria, la parziale avulsione di due denti e una ferita al labbro. Contestualmente l’aggressore si è impossessato del telefono cellulare dell’uomo e, impugnato un coltello, gli si è avvicinato minacciosamente, costringendolo a indietreggiare. È riuscito però a guadagnare la porta e fuggire ma è stato raggiunto sul pianerottolo e, schivati alcuni fendenti, è stato prima colpito da un ennesimo pugno al volto e quindi ferito al collo da una coltellata.

Nonostante la copiosa perdita di sangue, è riuscito a divincolarsi e a scappare, udendo alle sue spalle due esplosioni. Girandosi ha visto il suo aggressore che, pistola in pugno, tentava di inseguirlo. Lo straniero è riuscito poi a raggiungere via Tavo e, grazie all’aiuto di un’automobilista di passaggio, ha raggiunto prima la sua casa e poi il pronto soccorso dell'ospedale accompagnato da un conoscente.

L’immediata attività investigativa, condotta dagli agenti della Squadra Mobile, ha permesso di individuare l’autore dell’efferato gesto per V.S., con numerosi precedenti a carico e attualmente sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari nella sua abitazione. Il sopralluogo, condotto unitamente a personale della Squadra Volanti e della Polizia Scientifica, ha evidenziato la presenza di tracce ematiche che, dal piazzale dello stabile, conducevano fino all’abitazione del giovane, mentre non si rilevavano segni di colpi d’arma da fuoco. Il giovane, già noto alle forze dell’ordine, intorno alle 2 di questa notte, avvedutosi della presenza dei poliziotti, ha cercato di sbarazzarsi di una busta in plastica, lanciandola dalla finestra della sua abitazione, busta poi recuperata e contenente, fra l’altro, 6 grammi di cocaina e 50 grammi di eroina, due bilancini di precisione ed alcune confezioni di Suboxone. La perquisizione domiciliare di V.S., oltre a portare al rinvenimento dello stupefacente di cui si era liberato all’arrivo della polizia, consentiva di sequestrare anche un coltello sporco di sostanza ematica e di uno straccio per pavimenti intriso di acqua e sangue, verosimilmente utilizzato per tentare di cancellare le tracce della precedente colluttazione. 

V.S. è stato così tratto in arresto, in flagranza di reato, per il reato di detenzione ai fini di spaccio dello stupefacente sequestratogli e segnalato all’Autorità Giudiziaria anche per i reati di tentato omicidio e rapina aggravata. Le indagini sono dirette dal Sostituto Procuratore della Repubblica Fabiana Rapino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Marsilio firma l'ordinanza sui protocolli di sicurezza per la fase 2, ecco le regole per il mare

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

  • Movida Pescara, due persone denunciate per ubriachezza molesta e 9 multate perché senza mascherina

Torna su
IlPescara è in caricamento