Si appropria dei soldi dei correntisti, nei guai il direttore di un ufficio postale

In tutto aveva sottratto circa 340.000 euro. Dopo il decreto di sequestro dei suoi beni, l'uomo ha cercato di evitare quanto possibile, privandosi anche della proprietà della sua auto. In realtà la vendita della vettura a un suo famigliare era stata solo simulata

La Gdf di Pescara ha eseguito un decreto di sequestro preventivo, emesso dal Gip del tribunale, per peculato nei confronti del direttore di un ufficio postale della nostra provincia. È stato infatti accertato che l'uomo, tra il 2015 e il 2018, si era appropriato indebitamente dei soldi di numerosi correntisti per un totale di circa 340.000 euro.

L’indagine delle Fiamme Gialle ha permesso di trovare e sottoporre a un primo sequestro per equivalente immobili e disponibilità finanziarie pari a circa 62.000 euro. L'uomo ha però cercato di sottrarre al sequestro quanto possibile, privandosi anche della proprietà della sua auto, che aveva comprato da meno di 2 anni.

Direttore di ufficio postale si appropriò dei soldi dei correntisti, Poste Italiane: "È un ex dipendente"

Secondo quanto risultava dal P.r.a., infatti, la vettura era stata “venduta” a un famigliare, per 10.000 euro, proprio il giorno in cui i finanzieri avrebbero dovuto sequestrarla. In realtà, come verificato dalla stessa Gdf, la macchina era rimasta sempre nella disponibilità dell’indagato: quindi il trasferimento di proprietà era solo fittizio e l'acquisto era stato simulato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una volta dimostrato tutto ciò, il Gip di Pescara ha emesso un decreto di sequestro dell'auto, per un valore totale di beni ad oggi individuati e sequestrati ai fini della successiva confisca, di 70.000 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Tragedia nell'ospedale di Pescara, uomo precipita dal settimo piano e muore

  • I gilet arancioni manifestano a Pescara: “Cacciare Conte, sì a un nuovo parlamento”

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

  • Movida Pescara, due persone denunciate per ubriachezza molesta e 9 multate perché senza mascherina

  • Recuperata auto rubata a Pescara dopo inseguimento su autostrada A14 con veicolo abbandonato in discesa

Torna su
IlPescara è in caricamento