Antenne Colli, Wind fa ricorso contro il Tar: il comitato critica il Comune

Il comitato dei cittadini di via San Francesco, che si oppongono all'installazione dell'antenna Wind, commenta il ricordo presentato dalla Wind contro la sentenza del Tar che di fatto ha sospeso le autorizzazioni

Torniamo sulla vicenda dell’antenna di  via Di Francesco per il fatto nuovo rappresentato dall'appello contro l'ordinanza del TAR di Pescara che non ha concesso la sospensiva richiesta dalla Wind per via Di Francesco.
 
Notizia nuova ma vecchie abitudini, perchè anche questa volta non siamo stati neanche avvertiti dal Comune di questo ricorso. Per scrupolo, ieri mattina siamo andati presso gli uffici dell'avvocatura ed abbiamo scoperto della notifica di questo appello.
 
Come Comitato di via di Francesco, appreso dell'appello, temiamo che possa essere riaperta la questione e che la Wind possa realizzare l'antenna in una zona che è vissuta da tanti portatori di pacemaker già solo nella stessa via, che ha visto la nascita oggi di asilo e chiesa, cambiamenti dal punto di vista territoriale e della legge (vas 2008).
 
 Il sindaco Alessandrini si rimette alle decisione del dirigente Silverii che dichiara di aver agito correttamente dal punto di vista procedurale rispetto sia alle decisioni prese nel 2012 per l’individuazione della localizzazione dell’antenna, sia rispetto alla richiesta di decadenza del permesso dell’installazione ottenuta per scadenza dei termini silenzio assenso dello scorso 3 ottobre.
 
Abbiamo pubblicamente ringraziato il dirigente ed anche l'avvocatura comunale ma al Sindaco chiediamo qualcosa di più.
 
Il Comune si è presentato al tavolo con la Wind senza l’idea di una nuova area dove poter collocare l’antenna. Difficile immaginare una soluzione in questo modo. Il gestore ribadisce di non poter percorrere la strada proposta della nuova tecnologia se non nel nuovo Piano se redatto in tempi brevi ed a questo punto non ci sembra che il miglior atteggiamento del Comune sia quello di rimettersi alla giustizia. Bisognerebbe trovare soluzioni o quanto meno provarci ma non abbiamo assistito a niente di tutto questo ed i tempi sono strettissimi.
 
A ciò si aggiunga che sono ferme anche le operazioni per il nuovo regolamento delle stazioni radio base <
>.
 
Si continuano a ribadire gli stessi ostacoli e nessun effettivo cambiamento. Così come rimane un interrogativo l'antenna di strada Valle Furci.
 
Da qui l’appello al Sindaco ad incontrare tutti i Consiglieri comunali ed assessori a strettissimo giro affinchè ognuno possa fare del proprio per scongiurare l’istallazione dell’antenna.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pescara, auto travolge famiglia di tre persone sul lungomare nord

  • Cade da un palazzo e finisce in ospedale con un politrauma

  • Sanità, al via le assunzioni nelle Asl abruzzesi: a Pescara 299 posti

  • Jova Beach Party a Montesilvano, arriva il contributo economico della Regione Abruzzo

  • Quattro ristoranti di Pescara e provincia nella Guida Slow Food 2020, ecco quali

  • Spoltore, insospettabile beccato a spacciare dalla polizia: arrestato - FOTO -

Torna su
IlPescara è in caricamento