Allarme bomba alla stazione: nessun ordigno, riprende la circolazione ferroviaria

Rientrato l'allarme bombe radioattive scattato poco prima delle 14 dopo una telefonata anomina. La stazione è nuovamente aperta al pubblico e la circolazione ferroviaria è ripresa

Allarme rientrato alla stazione di Pescara dove poco prima delle 14 era scattata l'evacuazione dell'intera zona a causa di una telefonata anonima che segnalava la presenza di alcuni ordigni radioattivi all'interno dello scalo ferroviario. A seguito delle verifiche tecniche eseguite dai vigili del fuoco e dagli artificieri della polizia, non è stato rinvenuto o segnalato alcun ordigno.

La stazione è stata riaperta al pubblico alle 16 e la circolazione ferroviaria, sospesa lungo la tratta che interessa Pescara dalle 13.50, è ripresa ed ora tornerà gradualmente alla normalità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabiniere morto suicida in ufficio, ecco chi era la vittima

  • Lite tra famiglie per il pranzo all'Ikea, ferita bambina di 11 anni: tra i contendenti un pescarese

  • Incidente mortale autostrada A14, tratto chiuso verso Pescara

  • Dramma a Pescara, carabiniere si suicida in ufficio - FOTO -

  • Carabiniere morto suicida in ufficio, c'è sgomento tra i colleghi del Noe [FOTO-VIDEO]

  • Morto Aldo Lavorato, storico titolare della pizzeria "Regina" di via Mazzini

Torna su
IlPescara è in caricamento