Dall'AASI un appello alla prudenza e al rispetto per Capodanno

L’Associazione Autisti Soccorritori Italiani ha diramato una nota in cui afferma: "Festeggiamo il nuovo anno con coscienza, divertendoci tutti insieme, amando la vita"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPescara

In quanto “addetti ai lavori” ci occupiamo di emergenza urgenza quotidianamente: siamo proprio noi che arriviamo con l’ambulanza, sia volontari che dipendenti pubblici o privati, siamo noi che le centrali operative del servizio urgenza emergenza inviano per soccorre gli utenti in difficoltà, insieme ad altre figure, maglie tutte uguali della catena dei soccorsi, siamo noi che vi aiutiamo ogni singola ora del giorno o della notte, purtroppo ne vediamo tanti casi tutti i giorni, quindi ascoltate il nostro appello:

”Capodanno 2017, prudenza sempre sia a casa che per le strade e piazze del belpaese dove avranno luogo i festeggiamenti”

Se incrociate un mezzo di soccorso, rispettatelo! Se è con sirena e lampeggianti accesi, accostate e dategli strada: l’autista soccorritore alla guida dovrà condurre il mezzo secondo le condizioni del trasportato, quindi anche se va piano con la sirena e i lampeggianti accesi, possibilmente trasporta un politraumatizzato o un bambino con poche ore di vita dentro una termoculla, pensate che guida piano per alleviare al minimo le sofferenze perche, per ogni buca sull’asfalto, il trasportato prova le pene dell’inferno.

Quindi ci appelliamo al vostro senso civico e all’amore per la vita: festeggiamo il nuovo anno con coscienza, divertendoci tutti insieme, amando la vita, e se vedete volontari e dipendenti impegnati per la nostra sicurezza, rispettateli, mille divise diverse un solo scopo: tu!

Torna su
IlPescara è in caricamento