Come igienizzare i bidoni della spazzatura

Per avere i bidoni della spazzatura sempre puliti e igienizzati

Soprattutto in estate e nelle giornate più calde i bidoni della spazzatura possono rilasciare cattivi odori, a causa dei residui rimasti intrappolati nel secchio. Per evitare sorprese sgradite e la proliferazione di germi e batteri, bisogna eseguire una pulizia ordinaria, cioè pulire regolarmente le pattumiere. Parliamo al plurale perché a Pescara c’è la raccolta differenziata, quindi si hanno a disposizione più bidoni.

Come lavare i secchi  

Innanzitutto, per quanto riguarda quello dell’umido, è sempre bene ricordarsi di svuotarlo ogni sera, dopo aver messo in ordine la cucina. In questo modo si eviterà la formazione di odori sgradevoli in casa. In seguito, dopo aver tolto il sacchetto, è buona norma passare sotto l’acqua corrente tiepida il secchio, così da eliminare ogni eventuale residuo con l’aiuto di una spugnetta.

Come igienizzare i bidoni

Dopo aver lavato e rimosso lo sporco, bisogna passare alla fase 2, quella dell’igienizzazione. Può essere utile creare una soluzione di acqua e aceto, decisamente naturale e non dispendiosa. Ricordiamo che l’aceto, utile anche per pulire la lavastoviglie, il frigorifero e la lavatrice, è un potente antibatterico. A questa soluzione si può aggiungere qualche goccia di tea tree oil.

Per igienizzare, basta immergere la spugna nella soluzione creata, passarla sulle superfici interne, esterne e sul coperchio del secchio per garantire un buon risultato. Se soprattutto sul fondo ci sono residui di sporco duri da eliminare, potete versare la miscela dentro il mastello e aspettare che faccia effetto, poi lavare e asciugare sul balcone o in giardino a testa in giù.

In genere bisogna effettuare l’igienizzazione almeno una volta al mese, in estate meglio due, e comunque ogni volta che si nota importanti residui all’interno del bidone.

Trucchi per avere bidoni sempre puliti

Per evitare il deposito di residui di sporco, si possono mettere sul fondo del bidone dei fogli di giornale o usare un doppio sacchetto. Quest’ultima soluzione è utile in particolar modo per il bidone dei pannolini.

Come eliminare i cattivi odori

Soprattutto il bidone dell’umido di solito emette cattivi odori, a causa dei cibi depositati all’interno. Con le temperature alte, poi, la puzza è inevitabile. Per eliminare o attenuare il problema, si può ricorrere a una soluzione naturale a base di bicarbonato. Basta metterlo sul fondo della pattumiera, anche nel sacchetto, per neutralizzare gli odori sgradevoli, in quanto è dotato di un grande potere assorbente.

Anche i fondi del caffè, una volta fatti asciugare all’aperto, possono essere messi nel bidone per catturare gli odori, e lo stesso vale per la cannella.

In caso di odori forti e persistenti, meglio optare per il limone, da inserire a fettine all’interno. Il limone è dotato di acido ascorbico, che elimina le molecole causa dei cattivi odori.

Utile anche il sale grosso, adatto soprattutto per ridurre il problema dell’umidità.

La compostiera

L’alternativa a tutto ciò è la compostiera, che resta chiusa ermeticamente fino al momento di gettare i rifiuti; in questo modo limita la proliferazione dei batteri e non emette cattivi odori.

Prodotti online per eliminare il cattivo odore nella pattumiera

Compostiera

Cestino per la raccolta differenziata

Pattumiera Ecologica

Tea tree oil

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come allontanare le cimici da casa ed evitare un’invasione

  • Furti in casa: 10 consigli per evitare brutte sorprese

  • Quando si accendono i riscaldamenti centralizzati a Pescara? La data

  • Finestre nuove: detrazioni fiscali del 50% per cambiare gli infissi e contrastare il freddo

Torna su
IlPescara è in caricamento