Come pulire il condizionatore: guida utile per la corretta manutenzione dell’impianto

Sta per arrivare il caldo estivo? Non fatevi trovare impreparati e ripulite le parti dei condizionatore, dai filtri allo split

L’estate fa rima con mare, vacanze, relax ma anche caldo! Per poterlo sopportare meglio in casa, si può attivare il proprio climatizzatore ma prima di farlo è doveroso dargli una rinfrescata. Come pulire il condizionatore? La manutenzione dell’apparecchio è davvero importante perché può influire sulla qualità dell’aria che respiriamo, sui costi della bolletta, sulla giusta temperatura e sul corretto funzionamento dell’impianto

Vediamo come prenderci cura del fidato amico dell’estate: ecco una guida sulla corretta manutenzione del condizionatore e come igienizzare le parti in modo adeguato. 

Perché pulire il condizionatore?

Pulire il condizionatore è fondamentale per respirare aria pulita. Nei filtri si annida di tutto, in particolar modo batteri e polveri, che saranno sprigionati nell’aria quando premerete il pulsante ON sul vostro climatizzatore. Dunque, fareste bene a igienizzare i filtri del condizionatore per prevenire fastidiose allergie e malumori. In più, quando si hanno i filtri puliti, anche la funzione dell’impianto sarà ottimale prolungandone la durata. 

È consigliabile pulire il condizionatore prima che arrivi il caldo, quindi si potrebbe inserire questa voce tra le varie pulizie di primavera che si effettuano solitamente al cambio di stagione. Inoltre, è buona norma effettuare la pulizia del climatizzatore anche in autunno, ovvero quando smetterete di utilizzarlo. 

Pulizia del condizionatore fai da te 

Per pulire il condizionatore, bisogna innanzitutto staccarlo dalla rete elettrica, così da poter lavorare in tutta sicurezza. 

Per togliere la polvere, meglio se con un aspirapolvere, bisogna alzare il coperchio esterno dell’apparecchio. Per approfondire la pulizia, consigliamo di utilizzare un panno in microfibra e lo sgrassatore, per eliminare sporco e unto. 

Per igienizzare l’impianto, fareste bene a utilizzare anche un germicida.

È anche possibile pulire il condizionatore con rimedi naturali, ad esempio con l’aceto che elimina il grasso, o il Tea Tree Oil, che disinfetta e deodora. Entrambi questi “ingredienti” vanno diluiti in acqua. 

Come pulire i filtri del condizionatore

Per una pulizia davvero approfondita, bisogna igienizzare i filtri. È qui che si annidano batteri e sporco più ostinato. Qualora il climatizzatore avesse carboni attivi, bisogna rimuoverli e lavare con acqua tiepida quelli ancora in buono stato. 

Per quanto riguarda la pulizia dei filtri normali, bisogna togliere la polvere e lavarli con estrema attenzione e delicatezza, per evitare di danneggiarli e romperli. 

Quando fare il controllo della caldaia

Per lavare i filtri, basta immergerli in acqua tiepida e sapone neutro. Per igienizzarli bene è consigliabile usare uno sgrassatore, anche naturale, ossia aceto di vino o bicarbonato. 

Infine, fate asciugare all’aria aperta

Come pulire bocchette e parte esterna

Per pulire le bocchette basterà lavarle delicatamente e farle asciugare. Ricordate, sono da maneggiare con estrema cautela. 

La parte esterna, invece, dovrà essere spolverata e detersa con un panno umido imbevuto di prodotti chimici o agenti naturali. 

Come insonorizzare casa

Bene, la pulizia del condizionatore è finalmente conclusa e ora potete accenderlo e godervi un po’ di refrigerio

Pulizia del condizionatore: a chi rivolgersi?

Se non avete tempo per pulire il condizionatore e volete affidarvi a un esperto, ecco qualche contatto che può tornarvi utile: 

I prodotti per la pulizia del climatizzatore più venduti sul web 

Bomboletta spray igienizzante per climatizzatori

Filtro condizionatore

Filtro al Carbone

Igienizzante per climatizzatori

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come allontanare le cimici da casa ed evitare un’invasione

  • Furti in casa: 10 consigli per evitare brutte sorprese

  • Quando si accendono i riscaldamenti centralizzati a Pescara? La data

  • Finestre nuove: detrazioni fiscali del 50% per cambiare gli infissi e contrastare il freddo

Torna su
IlPescara è in caricamento