Anoressia sessuale: una patologia che si può curare

Un parziale o totale disinteresse per l’attività sessuale rappresentano il più chiaro sintomo dell’anoressia sessuale

Un parziale o totale disinteresse per l’attività sessuale rappresentano il più chiaro sintomo dell’anoressia sessuale. Si tratta di una condizione psicologica e patologica, che colpisce tutti, indifferentemente dall’età e dal genere. Tuttavia, sembra che le donne ne soffrano di più, stando ai dati di una recente ricerca condotta in America.

Eppure, statistiche alla mano, con tanto di sintomi ben evidenziati, nell’ultima versione del 'Manuale diagonistico e statistico' dell'America Psychiatric Association, ovvero la bibbia per gli esperti del settore, non si fa alcuna menzione all’anoressia sessuale.

Cerchiamo di capire meglio cos’è riconoscendone le cause, i sintomi e scoprendo i possibili rimedi.

Cause

L’anoressia sessuale può essere scatenata da vari fattori:

  • carenza di autostima
  • presenza di relazioni conflittuali nella coppia
  • aver subito in passato una violenza sessuale che ha lasciato un segno psicologico indelebile
  • educazione restrittiva ed ansiogena che ha attribuito al sesso l'immagine di una attività potenzialmente pericolosa

Sintomi

La mancanza di interesse sessuale verso il partner o altre persone, non avere fantasie erotiche e l’insoddisfazione al termine di un rapporto sono tutti sintomi classici e comuni dell’anoressia sessuale.

Rimedi

L’anoressia sessuale è un ‘problema’ di natura psicologica. Per affrontarlo, bisogna seguire terapie cognitivo-comportamentali. Il trattamento non serve a spronare una persona ad avere rapporti, ma è utile per affrontare più a fondo quali sono le cause, che generano il rifiuto del piacere fisico.

Mal di testa: come combatterlo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo si toglie la vita, tragedia nel Pescarese

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Marsilio firma l'ordinanza sui protocolli di sicurezza per la fase 2, ecco le regole per il mare

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

Torna su
IlPescara è in caricamento