Il progetto di riqualificazione di viale Marconi sarà rivisto per salvare 96 parcheggi auto

L'obiettivo è quello di provare a salvare la perdita di 96 parcheggi auto con la realizzazione di un nuovo tracciato per i mezzi pubblici

Sarà revisionato il progetto di riorganizzazione della mobilità in viale Marconi a Pescara.
L'obiettivo è quello di provare a salvare la perdita di 96 parcheggi auto con la realizzazione di un nuovo tracciato per i mezzi pubblici.

A farlo sapere è il presidente della commissione comunale Mobilità, Armando Foschi, al termine di un vertice convocato dall’assessore delegato Luigi Albore Mascia.

Adesso gli uffici tecnici comunali avranno 15 giorni di tempo per predisporre una variante al percorso dei mezzi pubblici vagliando anche il possibile utilizzo di via Misticoni, con la valutazione dei relativi costi. «L’obiettivo», spiega Foschi, «resta sempre quello di partire con il cantiere a febbraio 2021, esattamente come nei piani, ma senza realizzare un’opera che rischia di danneggiare pesantemente la città e il suo tessuto economico».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La delibera di approvazione del progetto di viale Marconi prevede la realizzazione del tracciato del trasporto pubblico in sede protetta con una spesa pari a 1milione 300mila euro, finanziamenti Sus–Por Fesr. «Lo scorso 15 dicembre», ricorda Foschi, «le commissioni Attività Produttive, Viabilità e Sicurezza e Lavori pubblici si sono riunite su richiesta dei titolari delle molteplici attività commerciali situate lungo il tratto di via Marconi interessato dall’intervento, oltre che su richiesta dei tanti residenti per esaminare il progetto. In quella occasione anche le Associazioni di categoria hanno espresso forti preoccupazioni per l’iniziativa e per una progettualità che, se realizzata, andrebbe di fatto a pregiudicare tutte le attività commerciali della zona soprattutto in virtù della prevista cancellazione di oltre 96 posti auto sul lato mone della stessa via Marconi. Il progetto approvato e avviato dalla precedente amministrazione di centrosinistra prevede infatti la realizzazione di una carreggiata riservata al transito dei mezzi di trasporto pubblico sul lato monte di via Marconi, con direzione di marcia nord-sud, che andrà a cancellare inevitabilmente gli stalli di posteggio delle vetture sul lato monte, pregiudicando l’alta densità residenziale e commerciale della zona. Ora, pur essendo del tutto favorevoli al tracciato in sede protetta del trasporto pubblico, abbiamo riscontrato la necessità di una rivisitazione del progetto, non potendo lo stesso pregiudicare o danneggiare il tessuto economico e residenziale del territorio di riferimento, ma piuttosto dovrebbe accompagnare e favorirne lo sviluppo». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Marsilio firma l'ordinanza sui protocolli di sicurezza per la fase 2, ecco le regole per il mare

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

  • Movida Pescara, due persone denunciate per ubriachezza molesta e 9 multate perché senza mascherina

Torna su
IlPescara è in caricamento