A Pescara torna il "Velo di Iside" per dire no alla violenza su donne e bambini [FOTO]

Ieri in piazza Salotto c'è stata anche una sfilata che è partita dalla stazione con modelle vestite da sposa e cani della Fisa insieme ai loro addestratori. Gli abiti nuziali sono stati donati da donne già sposate a ragazze economicamente meno fortunate

foto di William Palusci

Successo per “Il velo di Iside”, manifestazione contro la violenza sulle donne e sui bambini che si è tenuta ieri sera (17 maggio) in piazza Salotto. Grande partecipazione della popolazione per questo delicatissimo tema.

Un evento con musica, spettacoli e dibattiti, organizzato dalla onlus “Iside” in collaborazione con la Fisa (Federazione italiana salvamento acquatico), e giunto alla quinta edizione per accendere i riflettori sulla violenza verso donne, bambini e in alcuni casi anche contro gli animali. Presente l'autrice Eleonora Giovannini, con un talk show aperto a tutti che ha visto gli interventi di politici, psicologi, avvocati e giovani talenti.

La manifestazione è iniziata con la dimostrazione di primo soccorso della Squadra di Salvataggio della 'Angeli del Mare' di Marco Schiavone e Padalino Carmen, brevettati Fisa. C'è stata anche una sfilata che è partita dalla stazione di Pescara con modelle vestite da sposa e cani della Fisa insieme ai loro addestratori. Il corteo de "le spose di Iside" è iniziato alle 20,30 con il rombo delle Harley Davidson dell'associazione di motociclisti "Blockhaus Free Chapter Abruzzo". 

A seguire:

  • Cinzia con Buddy (mascotte della scuola federale Fisa Aquatic Emotions)
  • Armando Rucci, docente Fisa per unità cinofile da ricerca dispersi in superficie e macerie
  • Antonella e il suo cane Akira
  • Antonio con Axel
  • Ugo con Uma
  • Gessica con Ika
  • Francesco con Perla
  • Davide con Lula
  • Angelo Lepore con la sua Ambra dell'associazione Acquatic Emotions 
  • l'unità cinofila di salvataggio della Fisa
  • gli assistenti bagnanti della Fisa "Angeli del Mare"

Tutti insieme per dire a grande voce basta con la violenza sulle donne e sui bambini e per dare un forte messaggio ai giovani:

"La violenza non è una forza ma una debolezza. Ho giurato di non restare in silenzio, in qualunque luogo o situazione in cui una donna un uomo o un bambino siano costretti a subire sofferenze o umiliazione. Dobbiamo sempre schierarci. Il silenzio aiuta il carnefice mai la vittima. Dove c’è violenza non c’è amore".

Gli abiti nuziali sono stati donati da donne già sposate a ragazze economicamente meno fortunate che devono contrarre matrimonio.

Potrebbe interessarti

  • Pescara, topo appare all'improvviso in via Milano [FOTO]

  • È vero che il bicarbonato aiuta a dimagrire?

  • Assegni familiari 2019: tutto quello che devi sapere

  • Come eliminare la sabbia in casa? Trucchi e consigli da provare

I più letti della settimana

  • Tragedia ad Ortona: morti annegati due fratelli di Montesilvano - FOTO -

  • San Valentino: muore per un malore durante il pranzo di Ferragosto

  • Paura a Pescara, bambino di 5 anni si perde in spiaggia

  • Città Sant'Angelo, bar trasformato in centrale dello spaccio: in manette il titolare

  • Schianto tra un camion e una moto in pieno centro, in gravi condizioni due giovani

  • Esplode una bombola di gpl, paura a Città Sant’Angelo [FOTO]

Torna su
IlPescara è in caricamento