La rabbia della madre di una delle vittime di Rigopiano: "Sapere che si sarebbero potuti salvare spacca il cuore"

A parlare è Loredana Lazzari, mamma di Dino Di Michelangelo poliziotto morto insieme alla moglie Marina Serraiocco nel crollo dell'hotel Rigopiano

Un dolore insuperabile, acuito dal pensiero che si sarebbero potute salvare le vittime di Rigopiano. A parlare è la madre di una delle persone morte nel crollo della struttura il 18 gennaio 2017, Loredana Lazzari mamma di Dino Di Michelangelo, il poliziotto morto insieme alla moglie Marina Serraiocco.

NUOVA DENUNCIA DI TANDA PER LE INDAGINI SU RIGOPIANO

La donna è presente ad ogni udienza del processo Rigopiano portando con sè una foto del figlio e la maglietta indossata da tutti i familiari delle vittime. Con l'arrivo del terzo anniversario dalla tragedia che uccise 29 persone, la donna ha fatto sapere che andrà alla commemorazione che si terrà proprio nell'area dove sorgena la struttura:

Questa volta non sarei voluta andare, mio marito non sta bene, le gambe non gli reggono più, ha difficoltà a muoversi ma ci sarò perché sto lottando e perché non posso arrendermi: sono passati 3 anni, le forze diminuiscono ma la lottava avanti perché vogliamo giustizia. Potevano salvarsi, non hanno fatto nulla per evitare che morissero così. Penso a mio figlio, certo, ma non solo a lui. La vittima più giovane aveva solo 22 anni. Mi sembra ieri. Bastava che qualcuno mandasse anche solo un elicottero, non ci posso pensare che abbiano dovuto fare quella fine. Gridavano aiuto e sono stati derisi

Questa mattina, nel corso di una conferenza stampa, i legali del sindaco di Farindola Lacchetta e del tecnico comunale hanno denunciato l'arrivo in ritardo degli atti relativi alle richieste di soccorso pervenute in Prefettura da parte delle vittime, fra cui le famose telefonate di Gabriele D'Angelo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, allerta a Pescara: quarantena per alcune persone che hanno avuto contatti con pazienti infetti

  • La ristoratrice pescarese Marilena Di Stilio del locale "La Pecora Nera" si lancia nel mondo dei film per adulti

  • Incidente mortale a Moscufo, identificate le quattro vittime

  • Schianto mortale nella notte, deceduti quattro uomini a Moscufo [FOTO]

  • Muore davanti alla moglie incinta ed alla figlia: dramma a Montesilvano

  • Esce di strada e si ribalta, incidente mortale a Cepagatti [FOTO]

Torna su
IlPescara è in caricamento