Professoressa sospesa in Sicilia: sit in di solidarietà alla docente anche a Pescara

Domani mercoledì 22 maggio Nastrini Liberi Uniti ed il sindacato Usb Scuola scenderanno in piazza per esprimere solidarietà alla professoressa Dell'Aria

Domani mercoledì 22 maggio sit in di solidarietà per esprimere vicinanza alla professoressa siciliana Dell'Aria, sospesa dal Ministero dopo aver paragonato, durante una lezione, le leggi razziali di Mussolini al Decreto Salvini. Parteciperanno Nastrini Liberi Uniti ed il sindacato Usb Scuola che condanna il provvedimento chiedendo che la scuola e l'insegnamento restino liberi e privi di condizionamenti politici.

Raccolte oltre 175 mila firme sulla petizione online (http://chng.it/vwFLc2qq) che saranno consegnate al Provveditore di Palermo che ha emesso la sanzion ed al Presidente della Repubblica Mattarella.

L'appuntamento a Pescara è davanti alla Prefettura alle 17.30.

Invitiamo tutti i lavoratori della scuola, gli studenti e la cittadinanza ad unirsi al presidi per manifestare insieme la difesa della Scuola come luogo in cui crescono coscienze critiche e libere, capaci di comprendere il passato, il presente, la loro stessa vita con riflessioni operate mediante l’esercizio della ragione, in cui nessun ostacolo, nessuna censura possono reprimere l’azione e il libero pensiero delle e degli studenti e delle e dei docenti e per dimostrare che quando la misura è colma, cittadini e lavoratori della scuola sanno reagire

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caprara di Spoltore, paura per un autobus Tua finito fuori strada: almeno 10 feriti, uno è grave - FOTO -

  • Incidente autobus Tua, amputata una gamba alla ragazza ferita gravemente

  • È morto il pedone investito a Montesilvano lungo via Vestina

  • Autobus Tua fuori strada a Caprara di Spoltore: gli aggiornamenti - FOTO -

  • Dramma della solitudine a Montesilvano, donna si impicca in casa

  • Maria "la scostumata" di Villa Celiera riceve una simbolica laurea honoris causa [FOTO-VIDEO]

Torna su
IlPescara è in caricamento