Pineta Dannunziana: nuovo affondo delle associazioni agli agronomi

Le associazioni ecologiste tornano ad attaccare l'ordine degli agronomi dopo le ultime dichiarazioni del presidente Colarossi riguardanti i vincoli ambientali della Riserva Dannunziana

Ancora polemiche e scontro fra le associazioni ecologiste e gli agronomi di Pescara in merito alla vicenda riguardante la Pineta Dannunziana. Se il presidente dell'Ordine di Pescara Colarossi aveva sottolineato giorni fa come le uniche figure competenti che possano intervenire sulla questione della Pineta sono proprio gli agronomi e forestali scatenando l'ira delle associazioni, ora lo scontro si sposta sulla questione dei vincoli di tutela.

VIDEO| PINETA, GIU' LE MANI DAI VILLINI

Secondo Colarossi, solo eliminandoli si potrà far tornare tutta l'area della Riserva a disposizione dei cittadini, mentre le associazioni criticano questa posizione, parlando di un possibile peggioramento di una situazione già critica, facendo sparire la biodiversià nel giro di pochi anni, trasformandola di fatto in un semplice parco.

"E' fondamentale ricostruire l’anima della Riserva e non abolirla. Il dott. Colarossi ha una visione utilitaristica e non naturalistica dei beni ambientali  che è al fuori della moderna gestione delle aree protette. In questi luoghi la biodiversità va tutelata in tutte le sue emergenze, dal legno morto fino al grande albero. Ed è fondamentale che il restauro paesaggistico in un'area protetta venga affidato  ad esperti e studiosi naturalisti." 

"La Riserva Naturale Regionale Pineta Dannunziana ha tanti problemi che vanno risolti con spirito conservazionista e non interventista evitando danni alla biodiversità." concludono le associazioni. "Inutile diradare gli alberi o aprire sentieri tagliafuoco o ripristinare il parco pubblico. Un’area protetta è un crogiolo di specie rare, di animali interessanti e in via di estinzione, di percorsi ecologici in cui la natura va contemplata, rispettata e studiata."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Allerta meteo per l'Abruzzo e il Pescarese: le previsioni e il bollettino

  • Enrico Remigio di Scafa arriva a quota 300mila euro a "Chi vuol essere milionario", resta solo la domanda da un milione

  • Alla guida sotto effetto dell'alcol, fantasiosa giustificazione di un professionista pescarese: "Mi hanno messo pillola nel bicchiere"

  • Incidente ai Colli, perde il controllo dell'auto e si schianta contro fuoristrada facendolo ribaltare [FOTO]

  • Carica una prostituta e fa uno scontro frontale, lei finisce in ospedale

  • Virus cinese: le indicazioni del Ministero della Salute anti-coronavirus

Torna su
IlPescara è in caricamento