Pescara, il reparto di Chirurgia Generale e d'Urgenza fra i migliori d'Italia

Il reparto dal 2015 con la direzione del professor Basti è diventato un polo d'eccellenza a livello regionale e nazionale grazie alle continue innovazioni tecnologiche

Tecnologie d'avanguardia, formazione continua del personale e riduzione dei tempi di degenza dei pazienti. Sono i punti cardine dell'Unità Operativa Complessa (UOC) di Chirurgia Generale e di Urgenza dell'ospedale di Pescara diretta dal dottor Massimo Basti, la più grande d'Abruzzo con 42 posti letto.

L'attività clinica viene svolta nelle sale operatorie e dal 2015 è disponibile la chirurgia mininvasiva laparoscopica, che sta sostituendo quella laparotomica tradizionale grazie alle tecnologie ad Alta Definizione ed in 3D.

Dalla fine del 2015, con l'arrivo del Sistema Robotico Da Vinci XI, è stato fatto un ulteriore salto in avanti verso la chirurgia ad interfaccia robotica, che rappresenta la nuova frontiera per lo sviluppo tecnologico nella chirurgia futuristica. Nel 2018 i ricoveri sono stati 2.500, mentre nel 2019 arriverà la Tecnologia Visiva 3D4K con un corso di formazione il 3 e 4 aprile prossimi durante il quale sarà presentato il nuovo protocollo Enanchment Recovery After Surgery (ERAS) e che punta ad una ridotta ospedalizzazione dei pazienti oncologici trattati chirurgicamente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, allerta a Pescara: quarantena per alcune persone che hanno avuto contatti con pazienti infetti

  • La ristoratrice pescarese Marilena Di Stilio del locale "La Pecora Nera" si lancia nel mondo dei film per adulti

  • Incidente mortale a Moscufo, identificate le quattro vittime

  • Schianto mortale nella notte, deceduti quattro uomini a Moscufo [FOTO]

  • Muore davanti alla moglie incinta ed alla figlia: dramma a Montesilvano

  • Esce di strada e si ribalta, incidente mortale a Cepagatti [FOTO]

Torna su
IlPescara è in caricamento