Liberata in mare la tartaruga adottata dalla piccola Ludovica Angrilli

La tartaruga "Lully" è stata rilasciata in mare dall'associazione "Adricesta" e dal Centro Studi Cetacei di Pescara a quattro mesi esatti dall'omicidio della piccola Ludovica e della madre Marina

E' stata liberata ieri pomeriggio 20 settembre "Lully", la tartaruga salvata dal Centro Studi Cetacei Centro Recupero Tartarughe  Marine "L. Cagnolaro" di Pescara che era stata adottata da Ludovica Angrilli, la bimba uccisa dal padre esattamente quattro mesi fa sul cavalcavia di Francavilla.

Presenti i volontari del centro oltre ai rappresentanti dell'associazione Adricesta. Fu proprio Ludovica a scegliere il nome per la tartaruga di 41kg di peso e 90 cm di lunghezza che ha subito preso il largo in mare fra gli applausi dei presenti, fra cui il Direttore Marittimo  C.V. Donato De Carolis, del Direttore del CSC Dott. Vincenzo Olivieri, dello zio di Ludovica Dott. Francesco Angrilli con le cugine Anna e Claudia, dei Volontari ADRICESTA con la Presidente Carla Panzino.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Comunali pescara 2019

    Elezioni Comunali Pescara, l'intervista al candidato sindaco Baldini

  • Attualità

    Tribunale, la digitalizzazione dei documenti affidata ai detenuti minorenni

  • Attualità

    Parco naturalistico delle dune, l'allarme del Wwf: "Aratura del terreno dannosa per fauna e flora"

  • Cronaca

    Fumo al Pronto Soccorso di Pescara: paura per un principio d'incendio - FOTO -

I più letti della settimana

  • Allerta Meteo Pescara e Abruzzo il 13 e 14 maggio, l'avviso della Protezione Civile

  • Pescara, uomo trovato morto in casa

  • Centro per l’impiego di Pescara e provincia: indirizzi e orari

  • Si schianta contro un muro con l'auto, grave 52enne

  • Paura a Montesilvano, cane sbranato da un pitbull

  • Spaccio di droga a Rancitelli e San Donato, arrestato un capo clan latitante

Torna su
IlPescara è in caricamento