A Cepagatti arriva l'esperto rieducatore di cani aggressivi

Per la prima volta in Abruzzo un seminario di addestramento classico (tradizionale) con Ivan Schmidt, istruttore di fama internazionale, docente accreditato Ente Nazionale di Cinofilia Italiana. L'appuntamento è già sold out

È tutto pronto per accogliere in terra abruzzese Ivan Schmidt, che è considerato uno dei massimi esperti di rieducazione comportamentale di cani aggressivi e di Mantrailing (K9 Forensic).

Docente Accreditato Ente Nazionale di Cinofilia Italiana, Dog Trainer Professional Dtp Bureau Veritas, Schmidt tiene docenze anche accademiche in tutta Europa, in particolare in Italia e Spagna, dove peraltro ha insegnato in una delle più rinomata accademia di formazione cinofila ossia la Bocalan di Madrid.

Ivan Schmidt è anche tra le figure di spicco nella disciplina del Mantrailing K9 e già in prima linea nelle ricerche di Yara Gambirasio e delle gemelline Shepp in Svizzera, per citarne alcuni. Le giornate sono organizzate, a Cepagatti, da Abruzzo K9 di Francesco Sacco e permetteranno ad una ventina di allievi di apprendere arte, tecniche e segreti dell’addestramento classico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vi sarà sia una parte teorica, ma soprattutto molta pratica in campo anche con cani impegnativi. Si parlerà di doti caratteriali, prossemiche, valutazioni, comandi, comunicazione e tanto altro ancora.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Tragedia nell'ospedale di Pescara, uomo precipita dal settimo piano e muore

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Movida Pescara, due persone denunciate per ubriachezza molesta e 9 multate perché senza mascherina

Torna su
IlPescara è in caricamento