Hotel Rigopiano, consegnati 7 avvisi di garanzia per l'inchiesta sul depistaggio

A notificare gli avvisi ai 7 indagati per depistaggio e frode processuale sono stati i carabinieri forestali, interrogatori dal 17 gennaio

Sono stati consegnati ieri, venerdì 11 gennaio, gli avvisi di garanzia relativi all'inchiesta bis sulla tragedia dell'hotel Rigopiano di Farindola che ha visto morire 29 persone due anni. 
A notificare gli avvisi ai 7 indagati per depistaggio e frode processuale sono stati i carabinieri forestali

Gli indagati dovranno comparire, per essere interrogati il prossimo 17 gennaio: l'ex prefetto Francesco Provolo, i due viceprefetti distaccati Salvatore Angieri e Sergio Mazzia, i dirigenti Ida De Cesaris, Giancarlo Verzella, Giulia Pontrandolfo e Daniela Acquaviva. 

L’accusa è quella di avere occultato, nel corso delle indagini portate avanti dalla Squadra Mobile della polizia di Pescara, il brogliaccio delle segnalazioni pervenute al Centro coordinamento soccorsi della Prefettura il 18 gennaio 2017, giorno della tragedia, per nascondere la telefonata effettuata alle 11.38 dal cameriere Gabriele D’Angelo, una delle 29 vittime, che dal resort chiese l’intervento dei soccorsi.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Operaio cade da 4 metri, ricoverato in gravi condizioni a Pescara

  • Attualità

    Omeopatia, consulti medici gratuiti in tre studi di Pescara

  • Montesilvano

    Al via i lavori di riqualificazione in via Roma a Montesilvano, la strada chiude al traffico

  • Attualità

    Leonetta D'Amico di Spoltore festeggia i 100 anni con una buona azione per l'Ail

I più letti della settimana

  • Topo morto in una confezione di alimenti e carcasse dove si producono, titolare impresa denunciato

  • Le gemelle Fazzini di Città Sant'Angelo espulse nell'ultima puntata de "Il Collegio"

  • Raddoppiano i voli dell'aeroporto d'Abruzzo da aprile, tratte e dettagli

  • Pescara, rinvenuto cadavere in uno stabile abbandonato

  • Donna sorpresa all'aeroporto di Pescara con 63mila euro in contanti

  • Vende dolci di "produzione propria" che in realtà non lo sono, denunciato

Torna su
IlPescara è in caricamento