Hotel Rigopiano, consegnati 7 avvisi di garanzia per l'inchiesta sul depistaggio

A notificare gli avvisi ai 7 indagati per depistaggio e frode processuale sono stati i carabinieri forestali, interrogatori dal 17 gennaio

Sono stati consegnati ieri, venerdì 11 gennaio, gli avvisi di garanzia relativi all'inchiesta bis sulla tragedia dell'hotel Rigopiano di Farindola che ha visto morire 29 persone due anni. 
A notificare gli avvisi ai 7 indagati per depistaggio e frode processuale sono stati i carabinieri forestali

Gli indagati dovranno comparire, per essere interrogati il prossimo 17 gennaio: l'ex prefetto Francesco Provolo, i due viceprefetti distaccati Salvatore Angieri e Sergio Mazzia, i dirigenti Ida De Cesaris, Giancarlo Verzella, Giulia Pontrandolfo e Daniela Acquaviva. 

L’accusa è quella di avere occultato, nel corso delle indagini portate avanti dalla Squadra Mobile della polizia di Pescara, il brogliaccio delle segnalazioni pervenute al Centro coordinamento soccorsi della Prefettura il 18 gennaio 2017, giorno della tragedia, per nascondere la telefonata effettuata alle 11.38 dal cameriere Gabriele D’Angelo, una delle 29 vittime, che dal resort chiese l’intervento dei soccorsi.

Potrebbe interessarti

  • Vacanze in vista? Come richiedere il passaporto e dove rinnovarlo

  • Le 5 paninoteche di Pescara da provare assolutamente

  • Case vacanza, ecco gli 8 consigli della Polizia Postale di Pescara per evitare truffe

  • Problema formiche? Ecco come allontanarle con rimedi naturali

I più letti della settimana

  • Uomo ritrovato morto a Pescara in un capannone abbandonato

  • Cerca di separare i genitori che litigano ma spinge il padre che cade e muore

  • Allarme bomba in pieno centro a Pescara, chiuso corso Vittorio Emanuele II

  • Silvi, schianto sulla statale 16: morto un centauro

  • Pescara, rapina violenta alla Gls: due arresti, uno è un dipendente della ditta di spedizioni

  • Fiori d'arancio per Massimo Oddo, l'ex allenatore del Pescara si è sposato

Torna su
IlPescara è in caricamento