Quattro ristoranti di Pescara e provincia nella Guida Slow Food 2020, ecco quali

Sugli scudi La Bilancia di Loreto Aprutino, la Taverna 58 di Pescara, Font'Artana di Picciano e La Corte di Spoltore. La nostra provincia, come anche la nostra regione, si conferma preziosa incubatrice dell'enogastronomia di qualità

Il ristorante "Taverna 58" a Pescara Vecchia

Conquistando la prestigiosa "Chiocciola", quattro ristoranti della provincia di Pescara sono entrati nella Guida alle Osterie d'Italia di Slow Food 2020, giunta alla sua trentesima edizione, che sarà in edicola e in libreria dal prossimo 17 settembre. Si tratta di:

  • La Bilancia, Loreto Aprutino
  • Taverna 58, Pescara
  • Font'Artana, Picciano
  • La Corte, Spoltore

La nostra provincia, come anche la nostra regione, si conferma dunque preziosa incubatrice dell'enogastronomia di qualità. Anche altri ristoranti abruzzesi sono entrati nella Guida 2020. Ecco quali sono:

  • PerVoglia, Castellalto
  • Zenobi, Colonnella
  • Borgo Spoltino, Mosciano Sant´Angelo
  • Sapori di Campagna, Ofena
  • Taverna de li Caldora, Pacentro
  • Vecchia Marina, Roseto degli Abruzzi
  • Cibo Matto, Vasto

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pescara, brutto incidente tra auto e moto sulla riviera nord [FOTO]

  • La onlus "Family Life" scrive al Vaticano, Papa Francesco risponde

  • Incidente stradale a Caprara, nuovo schianto sulla Provinciale 23 [FOTO]

  • Paura a Montesilvano: transessuale impallinato e ferito con una pistola sul lungomare

  • Ragazza denuncia: "Sono stata violentata in un bagno di Psichiatria"

  • Montesilvano, grave un ciclista investito in zona Porto Allegro

Torna su
IlPescara è in caricamento