Incontri formativi a Lettomanoppello sull'uso del defibrillatore semiautomatico [FOTO]

A organizzarlo Formiamo Formazione in collaborazione con l'associazione Liberamente

Un corso per insegnare le manovre di rianimazione e l'utilizzo del difibrillatore semiautomatico Dae si è svolto a Letttomanoppello nella sala comunale Woitjla.
A organizzarlo Formiamo Formazione in collaborazione con l'associazione Liberamente, di cui è presidente Matteo Ferrante.

Ventuno le persone che hanno partecipato agli incontri formativi. 

Vista la presenza di diversi defibrillatori nella comunità di Lettomanoppello, l'associazione Liberamente, in sinergia con Formiamo Formazione e il suo presidente Francesco Bevilacqua e tutto lo staff istruttori ha abilitato all'uso del defibrillatore semi- automatico Dae. "Bellissima iniziativa di questo Comune", rimarca Bevilacqua, "e spero che sia la prima di una lunga serie di collaborazioni volte alla salvaguardia delle vite umane. Verranno proposte altre numerose iniziative formative. 

"Liberamente è un'associazione senza scopo di lucro che nasce più di 10 anni fa con il fine di perseguire il bene comune", spiega il consigliere comunale Modesto Martinelli, "elevare i livelli di cittadinanza attiva e di coesione sociale, cercando lo sviluppo della persona e la crescita culturale. È attenta ai bisogni della persona, alla tutela del territorio e alla qualità della vita dei cittadini. Inoltre è un’associazione apartitica, che tuttavia si impegna da oltre 10 anni nella vita politica locale ed attualmente è parte del consiglio comunale di Lettomanoppello. L’Associazione svolge promozione sociale e socio-assistenziale; promozione turistica, salvaguardia e valorizzazione del territorio".

"Questa esperienza", aggiunge Sara Mammarella, membro attivo dell'associazione Liberamente, "nasce dalla voglia di avvicinare la popolazione al primo soccorso, in modo tale che le persone possano sentirsi più sicure. I fantastici uomini dell'associazione "Formiamo" hanno mostrato grande professionalità e molta competenza e ci hanno fatto capire che sacrificando solo poche ore della nostra vita per questo tipo di formazione può veramente aiutarci a salvare una vita".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Google il report sugli spostamenti degli abruzzesi durante il Coronavirus: il 37% si muove ancora per lavoro

  • Coronavirus: morto a Pescara Nicola Marcantonio, proprietario del castello di Cepagatti

  • Lutto per l'Acqua&Sapone di calcio a 5: morto lo storico sponsor Antonello Bianco

  • Coronavirus, morto 58enne pescarese Antonello Bianco: il ricordo del sindaco Masci

  • Partorire al tempo del Coronavirus, ecco l'esperienza della neo mamma Federica Fusco

  • Coronavirus, Parruti ottimista: "A Pescara l'86% dei pazienti trattati con tocilizumab ha avuto un rapido miglioramento"

Torna su
IlPescara è in caricamento