Secondo caso di coronavirus a Cepagatti, l'annuncio del sindaco

Da diversi giorni l'uomo, un manutentore 50enne, si era messo in regime di autoisolamento domiciliare. Sia lui sia i propri famigliari non sono entrati in contatto con gli altri cittadini cepagattesi dall'inizio di marzo

Secondo caso di coronavirus a Cepagatti, l'annuncio è stato dato oggi dal sindaco Gino Cantò. Si tratta di un 50enne che avrebbe contratto il Covid 19 fuori dall'Abruzzo a causa del suo lavoro di manutentore.

Da diversi giorni l'uomo si era messo in regime di autoisolamento domiciliare. Sia lui sia i propri famigliari non sono entrati in contatto con gli altri cittadini cepagattesi dall'inizio di marzo. Attualmente il 50enne è ricoverato all'ospedale civile 'Spirito Santo' di Pescara, mentre i suoi parenti, che sono risultati asintomaci, restano isolati nella loro abitazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cinque giorni fa sempre il Comune aveva fatto sapere che un altro uomo (di cui non si conosce l'età) era risultato positivo al tampone. Con l'occasione, il sindaco Cantò ricorda che è opportuno non uscire di casa se non per esigenze urgenti e indispensabili, e comunque non più di una persona per nucleo famigliare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo si toglie la vita, tragedia nel Pescarese

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Marsilio firma l'ordinanza sui protocolli di sicurezza per la fase 2, ecco le regole per il mare

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

Torna su
IlPescara è in caricamento