Case vacanza, ecco gli 8 consigli della Polizia Postale di Pescara per evitare truffe

Circa 700 sono le denunce per raggiri online ricevute in Abruzzo dall’inizio del 2018 ad oggi; una parte riguarda, per l’appunto, le case vacanza. Polpost, Subito e Unione Nazionale Consumatori intervengono con un’azione di “sicurezza partecipata”

Elisabetta Narciso

Continua la collaborazione tra Polizia Postale e delle Comunicazioni, Unione Nazionale Consumatori e Subito per informare i cittadini e offrire strumenti concreti in grado di sviluppare comportamenti virtuosi sul web.

Stavolta la Polpost ha voluto fornire alcuni consigli preziosi per evitare truffe sulle case vacanza.

“La Polizia Postale e delle Comunicazioni - dichiara la Dirigente del Compartimento di Pescara, Elisabetta Narciso - ogni giorno è in prima linea per assistere i cittadini di tutte età sulla sicurezza in rete, aiutandoli ad individuare e limitare possibili rischi, attraverso alcune azioni semplici e immediate, per evitare situazioni spiacevoli e perdite di denaro e tempo. L’utilizzo del web per qualsiasi acquisto online è oramai una realtà e una grande opportunità, e proprio per questo la Polizia Postale, attraverso l’azione di contrasto svolta sul territorio regionale dal Compartimento di Pescara e dalle Sezioni di L’Aquila, Teramo e Chieti, vuole essere al fianco degli utenti con un’azione congiunta di “sicurezza partecipata” con chi tutela gli interessi dei consumatori e con il marketplace leader in Italia, con un messaggio unico e forte proprio nel momento di picco delle prenotazioni per la stagione estiva”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il numero delle segnalazioni e delle denunce ricevute nell’anno corrente (più di 160mila su tutto il territorio nazionale), sommato a quello delle persone arrestate e denunciate, ha richiamato l’attenzione della Polizia Postale. Circa 700 sono le denunce per truffe online ricevute dalla Polpost in Abruzzo dall’inizio del 2018 ad oggi; una parte riguarda, per l’appunto, le case vacanza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Tragedia nell'ospedale di Pescara, uomo precipita dal settimo piano e muore

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Movida Pescara, due persone denunciate per ubriachezza molesta e 9 multate perché senza mascherina

Torna su
IlPescara è in caricamento